Magoni: 'La squadra cresce, bene Brignone e Fanchini'

Ecco Livio al rientro da Ushuaia: 'Anche la Karbon sta recuperando'

Le azzurre di Coppa del Mondo delle discipline tecniche sono rientrate da Ushuaia. E’ terminata una parte importante della preparazione e Livio Magoni, il nuovo allenatore responsabile rientrato in Italia dopo i fasti sloveni con Tina Maze, traccia un bilancio analizzando le sue atlete.

L’ANALISI DI LIVIO – Eccolo il coach bergamasco: «Una notizia davvero positiva riguarda Denise Karbon. A fine periodo è molto migliorata e adesso riusciva a fare con regolarità una manche da 1.30 di gigante. Certo, per tornare al top manca ancora un pezzo, ma ora la strada intrapresa è quella giusta. Federica Brignone è migliorata, stiamo lavorando sulla seconda parte della curva, perchè con questi sci non si può piů fare quello che si vuole. Ha ancora tanto margine, ma sono e siamo molto fiduciosi. Si è allenata con efficacia anche in slalom e superG. Fede per Soelden può essere competitiva, come d’altronde una Nadia Fanchini che ha sciato tutto il periodo senza problemi alle ginocchia a differenza di inizio estate dove lamentava dei dolori generalizzati. A Federica e Nadia mancano chilometri in gigante è vero, ma siamo ancora in tempo per arrivare all’opening di Coppa del Mondo in forma. Chiara Costazza è cresciuta in slalom, a cronometro ha fatto meglio anche quando si è misurata con alcune straniere, vedi Zahrobska e Hosp. In crescita Sabrina Fanchini, reduce da un infortunio non dimentichiamolo. Michela Azzola è stata sfortunata invece. Durante la prima settimana aveva dolore alla mano operata, poi nella seconda ha preso l’influenza. Nella terza abbiamo fatto soprattutto gigante perchè in slalom aveva ancora dolore alla mano. Poi c’è Giulia Gianesini, che non scia assolutamente male, ma quando si vede poco ha ancora paura».

FRA DUE SETTIMANE HINTERTUX – Il prossimo appuntamento per le azzurre ad Hintertux il 6 ottobre. Poi fino a Soelden ogni settimane le ragazze saranno impegnate con cinque giorni di sci alla settimana. E’ iniziato il conto alla rovescia per il primo atto della Coppa del Mondo 2013-2014.

Altre news

Odermatt in Colorado fa 11 di fila: battuti Meillard e McGrath. Anche noi sorridiamo: De Aliprandini 5°, Vinatzer 6°

E sono 11 di fila. Chi ferma Marco Odermatt? Il fuoriclasse elvetico fa paura. Sulla Strawpile  di Aspen rischia ma vince. Qualche imprecisione nelle porte iniziali, poi un errore di linea e l'ultimo intertempo dietro a Meillard di 8...

1a run Aspen: Odermatt davanti ma Steen Olsen e Meillard vicini. 8° Vinatzer, 9° De Aliprandini

Prima manche ad Aspen per il primo dei due giganti in programma. E chi è davanti? Il solito Marco Odermatt ovviamente. Però dietro non sono lontani: a 12 centesimi dallo svizzero c'è il norvegese Alexander Steen-Olsen e a 19...

Kvitfjell: niente prove, salta la discesa. In Norvegia doppio superG femminile, si recupera una gara della Val di Fassa

Cambia il programma della Coppa del Mondo femminile, che continua a lottare contro il maltempo. Neve, nebbia e pure pioggia nella parte bassa stanno complicando i piani di Kvitfjell, dove questo fine settimana si sarebbero dovute svolgere una gara...

Coppa Europa, Asja Zenere vince il superG in Val Sarentino

Stoccata vincente di Asja Zenere nel superG di Coppa Europa in Val Sarentino: prestazione in rimonta dell’azzurra che con il best crono negli ultimi due settori sale sul gradino più alto del podio, precedendo di 35 centesimi l’austriaca Magdalena...