Ma che bravo Della Vite. E Maurberger è un lottatore

Numero 49, 12° al traguardo. Bene, molto bene Filippo Della Vite che coglie il suo miglior risultato in Coppa del Mondo. Classe 2001 l’orobico, il più giovane al via sulla Stade de Oympique de Bellevarde di Val d’Isere insieme al norvegese Alexsander Steen Olsen e all’austriaco Lukas Feurstein che però non si sono qualificati per la seconda manche. Ed ha ancora margine Pippo, in particolare deve affinare il suo fisico per essere all’altezza dei big, ma sulla sciata la strada segnata da Max Carca è quella giusta. Il bergamasco fa poca curva, è sempre efficace, una sciata moderna insomma che lo inserisce fra i giovani più interessanti del panorama mondiale del gigante. «Sono state due bellissime manche, la seconda non è stata una guerra come la prima ed mi sono anche divertito. Nella seconda forse ho avuto un po’ di timore nella parte alta, avrei potuto attaccare di più, ma poi mi sono sciolto e sono contento della mia gara», ha detto Pippo.

Maurberger in azione in Val d’Isere ©Agence Zoom

Ma oggi non brilla solo lui, ma c’è anche Simon Muarberger che si mette in mostra. Reduce da una caduta in superG in Coppa Europa a Santa Caterina e da una botta al ginocchio, l’altoatesino della Valle Aurina ha messo in campo tutta la sua grinta e la voglia di dimostrare davvero il suo valore oggi. Lotta come un forsennato nella prima Maubi e riesce ad infilarsi nei trenta. Nella seconda avanza fino alla 13a piazza, davvero un bel risultato per il giovanotto del ’95 che disputa entrambe le discipline tecniche e domani sarà al via nel primo slalom della stagione. «Nella prima parte avrei potuto fare ancora meglio, ma sono molto soddisfatto della mia seconda manche perché ho attaccato al massimo e bisogna fare così per stare davanti in classifica», fa sapere Maubi.

Domani con Simon Maurberger al via fra le porte strette francesi Alex Vinatzer, Tommaso Sala, Stefano Gross e Tobias Kastlunger. Assente per un problema alla schiena Giuliano Razzoli. Prima manche 9.30, seconda 12.30.

Altre news

Goggia di nuovo sugli sci: «È stata durissima e non sarà facile»

Dopo quattro mesi di sofferenza, duro lavoro e fisioterapia, Sofia Goggia ha rimesso gli sci ai piedi. «È stata durissima e non sarà facile» scrive la bergamasca, che sta lottando contro l'ennesimo infortunio della carriera. Sci da slalom ai...

Tra piste in ghiacciaio e di atletica, tanti azzurri in raduno

Tra mare e montagna, tra piste da sci ancora in condizioni invernali e piste di atletica che iniziano a essere roventi. Entra nel vivo la preparazione delle Nazionali italiane, che da quasi un mese hanno ripreso ad allenarsi, in...

Già in vendita i biglietti per i Mondiali di Saalbach

Messe in archivio le finali di Coppa del Mondo, a Saalbach si pensa ai prossimi campionati del mondo che andranno in scena dal 4 al 16 febbraio 2025, mettendo già in vendita i biglietti per la rassegna iridata. First...

Grande festa di chiusura per il Comitato Alto Adige

Tempo di festa, visti anche i risultati, per la tradizionale chiusura stagionale del Comitato Alto Adige. Qualche numero: nello scorso inverno in programma una decina di eventi di Coppa del Mondo; le atlete e gli atleti hanno ottenuto una...