Lucia Recchia: "La pista? Sbatteva e si vedeva male"

Ancora un po’ scossa, con il mento ancora un po’ livido dalla "cartella" sulla Franz’s Downhill, Daniela Merighetti arriva nella finish area di Creekside ed il primo pensiero è per le atlete che partiranno con gli ultimi numeri: "Sono matti, qualcuna farà davvero fatica, è troppo diversa dalle prove". La ‘Dada’ da Brescia è indiavolata: "Forse era meglio fare un’altra prova cronometrata, ma evidentemente ci sarebbero stati problemi con il calendario". Questa volta niente sorrisi per la Merighetti, come a Torino 2006 o come l’anno scorso ai Mondiali in Val d’Isere, ma dopo la ruzzolata conseguente alla caduta sbatte violentemente i bastoni sulla neve. "L’Olimpiade capita ogni quattro anni, peccato. Ho cercato di dare il massimo..La pista? Sbatteva molto, ma mi piaceva". ‘Dada’ si tocca le gambe: "Mi fanno male, non c’è nulla, ma la contusione è stata violenta". Arriva Lucia Recchia: "Difficile, sbatteva, dopo la gelata notturna la pista era piena di rughe ghiacciate, e poi se ci mettiamo la scarsa visibilità data dal contrasto luce ed ombra si capiscono le tante cadute. La pista era così veloce come tante dicono? Erano le gobbe che ti facevano sembrava che fosse una picchiata mai vista, ma invece la velocità non era molto sostenuta, c’è di peggio. Il mio nono posto vale poco per un’Olimpiade ma del risultato sono abbastanza contenta". Johanna Schnarf è ventiduesima, ma con un alto distacco: "Voltiamo pagina, oggi proprio non è andata".
 

Altre news

L’avventura di Lara Colturi in Cile raccontata da Daniela Ceccarelli

Lara Colturi è entra nel mondo dei grandi. Si, perchè il circuito Fis è tutto un altro pianeta, è lo sci che conta davvero, è un'altra storia rispetto alla categoria Children. E subito in Sudamerica le prime gare per...

Fisi: Stefano Maldifassi si candida alla presidenza. «Ho in mente una Federazione nuova»

«Pensare e vivere gli sport invernali». Questo lo slogan che chiude un breve video realizzato per annunciare la candidatura in Fisi di Stefano Maldifassi. È ingegnere biomeccanico, cinque volte campione italiano di skeleton e allenatore di quarto livello; Maldifassi...

A La Parva Colturi centra una doppietta in slalom; Tranchina secondo in gara-2

Doppietta in gigante la scorsa settimana, bis ieri e l'altro ieri in slalom. Lara Colturi ha fatto uno-due anche tra i rapid gates di La Parva, dove si sono svolte altre gare Fis. Possiamo dire che in quattro gare...

Marsaglia lotta ancora con entusiasmo: «Conta essere veloci, non l’età»

Matteo Marsaglia non molla, anzi, rilancia. Il romano di San Sicario, trentasette primavere a ottobre, è deciso più che mai per un'altra stagione in Coppa del Mondo. Reduce da un'annata davvero positiva, dove fra le varie prestazioni confortanti ha...