Loïc Meillard vola nella prima manche del gigante di Schladming

Schladming concede il bis e dopo la Night Race di slalom offre nel menu anche quella di gigante, recupero della gara cancellata a Garmisch. Non c’è Odermatt – che ha preferito non rischiare per il problema al ginocchio sinistro che non è ancora del tutto smaltito, ma è comunque presente e acclamato nel parterre austriaco – ci hanno pensato Loïc Meillard e Gino Caviezel a tenere alta la bandiera rossocrociata. Grande prima manche del primo che ha chiuso con 64 centesimi sul compagno di squadra. Tutti gli altri oltre il secondo di distacco: a 1.06 Henrik Kristoffersen, già a 1.52 Manuel Feller, poi a 1.65 Zan Kranjec, a 1.69 Alexis Pinturault, a 1.82 Alexander Schmid, a 1.87 Aleksander Aamodt Kilde e a 1.92 Atle Mcgrath e Stefan Brennsteiner. Insomma grande bagarre per la top ten, anche perché da Feller a Steen Olsen (diciassettesimo) sono quattordici atleti in un secondo.
Gli azzurri. Il migliore è Giovanni Borsotti, ventunesimo a 2.86, si qualifica anche Hannes Zingerle, ventiseiesimo a 3.25, appena fuori dai trenta Alex Hofer, più lontani Filippo Della Vite, Simon Maurberger, Luca De Aliprandini, Tobias Kastlunger e Alex Vinatzer.

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...