Sandro Simonet

Da uno slalom senza grandi emozioni di Sarentino, a una spettacolare prova di Pampeago. Sulle piste della Val di Fiemme si è disputato oggi – mercoledì -, lo slalom FIS valido per il Gran Premio Italia Senior. Sul Canalone Agnello 120 atleti al via, con un livello davvero elevato. Con la vicinanza della Coppa Europa di Pozza di Fassa e la night race di Madonna di Campiglio, moltissime squadre nazionali ne hanno approfittato per correre e/allenarsi. Tutti in pista alle 9,30, sotto il coordinamento di Mirko Deflorian, che quest’anno ha abbandonato il Comitato Trentino ed è direttore tecnico a Pampeago.

12 PUNTI? FUORI DAL PRIMO GRUPPO – Livello davvero elevato dicevamo. Nomi conosciuti e giovani emergenti, provenienti da ogni dove. Per essere sorteggiato nel primo gruppo, servivano meno di 12 punti FIS; pettorale 51 per l’austriaco Tobias Erler, 18 punti…

Fabian Bacher

VINCE SIMONET – Il successo assoluto è andato all’elvetico Sandro Simonet, autore di due belle discese. Lo svizzero, seguito dallo skiman valdostano Hans Gerbelle, ha concluso in 1’32”02, precedendo di mezzo secondo il carabiniere Fabian Bacher, che ha scelto Pampeago prima di andare a Campiglio dove correrà lo slalom sulla 3-Tre. Ancora Svizzera al terzo posto, con Semyel Bissig in 1’32”98, anche lui seguito da uno skiman italiano, da Nicholas Bolner.

Alex Hofer

GRAN PREMIO ITALIA – I cento punti del Gran Premio Italia Senior sono andati al finanziere Alex Hofer, sesto assoluto e bravo a recuperare quattordici posizioni. Seconda piazza per Stefano Baruffaldi, con terzo Nicolò Colombi.

DOMANI LA REPLICA – Domani, sempre a Pampeago, è in programma il secondo slalom FIS, forse con qualche partecipante in meno perché molti stranieri faranno ritorno a casa, oppure raggiungeranno Madonna di Campiglio per lo slalom di Coppa del Mondo.

CLASSIFICA UFFICIALE

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.