LIVE – Marta & Sofia, deluse ma consapevoli di essere competitive

La delusione e l’amarezza si vedono tutte sul volto di Sofia Goggia e Marta Bassino. Goggia era leggermente in ritardo, Bassino volava. Fatale il passaggio in zona secondo intermedio, entrambe sono uscite in quel punto, come del resto la svizzera Lara Gut. Non ne fanno un dramma, è solo la prima gara e curve veloci e parziali top si sono già visti. Errori, ma anche tanto vento che ha cambiato equilibri e velocità. 

BASSINO: «INCAVOLATA NERA» – «Sono incavolata nera – dice Marta Bassino -. In quel punto c’erano alcune porte più dritte e il vento spingeva da dietro, ho preso una velocità bestiale. Dove ho sbagliato non sono nemmeno riuscita a recuperare, mi ha preso lo sci e sono uscita». Marta volava con 99/100 di vantaggio, poi l’errore. «Consolazione? Quando mi hanno detto che ero davanti di 99/100 ero ancora più inc… Non mi consolo, fin lì avevo sciato bene: è uno stimolo per il futuro, so cosa posso fare e lo farò».

GOGGIA: «È SOLO LA PRIMA GARA» – Sofia Goggia non è pienamente soddisfatta neanche del pezzo iniziale di gara. «Peccato – dice in zona mista -, in alto non avevo sciato bene, però ero abbastanza veloce. Come prima manche della stagione poteva andare, non ero sciolta, ma per iniziare…». Anche lei parla di follate di vento. «In quel punto è importante prendere velocità, ho sentito una follata e un’accelerata, non è una scusa, anzi, si poteva fare ancora meglio: sono stata stupida, non ho più visto e ho mollato a tutta». E poi aggiunge: «È solo la prima gara, si può sbagliare, è solo l’inizio». 

Altre news

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar da ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Telenovela finita. Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha...

La Svizzera ha scelto le condizioni di La Thuile per gli ultimi allenamenti

La Thuile si rivela anche sul finale di stagione una meta privilegiata per i top dello sci mondiale. In quest’ultima settimana di apertura, appena chiuso il Criterium Cuccioli con 600 giovani atleti da tutta Italia, ecco che il comprensorio...