LIVE – La gioia di Sofia Goggia nella finish area di Sestriere

Sofia Goggia non si ferma più. A Sestriere è arrivato il quarto podio in pochissimi giorni. Una sequenza davvero positiva. E oggi, sulle nevi italiane del Colle, sarebbe potuta essere la sua giornata. Nella prima manche ha perso davvero tanto, forse mezzo secondo, forse di più. E anche nella seconda frazione, nella lunga che immetteva nel tratto conclusivo non è stata precisa come le altre. O meglio, come Tessa Worley che ha pennellato portando a casa i centesimi fondamentali per vincere.

La famiglia di Sofia Goggia ©Andrea Chiericato
La famiglia di Sofia Goggia ©Andrea Chiericato

FELICITA’ – Ma è una Goggia incontenibile, che sprizza gioia da tutte le parti, che saluta, che esulta davanti al suo pubblico. È felice, serena, spensierata, è il momento di Sofia Goggia che scaccia i fantasmi dei suoi tanti infortuni. (A proposito, tra pochi giorni potrete leggere la sua intervista sul secondo numero della rivista). In sala stampa non arriva più, è bloccata dai tifosi che la applaudono e vogliono scattare una foto con lei.

Sofia Goggia ©Agence Zoom
Sofia Goggia ©Agence Zoom

GOGGIA – «È bellissimo correre in Italia, un pubblico pazzesco, è stata una giornata da incorniciare. La gara era abbastanza lunga, però sono in un buon momento di forma e non ho fatto fatica». In conferenza stampa dedica la vittoria a sé stessa e alle persone che le vogliono bene per davvero. Poi scherza con Lara Gut. «Lei è ancora davanti in classifica e quindi è ancor mia amica», dice ridendo.

BASSINOMarta Bassino è ancora nella top 5 in gigante. Un altro grande risultato e senza quell’errore nella prima manche…anche lei sarebbe potuta salire sul podio. «Ho sciato a tutta, ho recuperato qualcosina – dice –. Tre giganti nei cinque, mi dà tanta tanta fiducia, è stato bellissimo correre in Italia, emozione a non finire, quando ho tagliato il traguardo della seconda, in prima posizione, mi veniva da piangere. Goggia? È veramente fortissima».

Marta Bassino ©Agence Zoom
Marta Bassino ©Agence Zoom

 

Altre news

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...

Coppa Europa: azzurri in cerca del difficile a Peer. Il 26 partenza per l’Argentina

I pulmini della Fisi nel parcheggio di Peer andavano e venivano. Anche perché insieme alla C maschile, c’erano anche i ragazzi della B maschile. Lo skidome belga - che nel periodo estivo è aperto solo alle squadre e non...

L’ultima stagione in Coppa del Mondo di Lake Louise

Quelle di quest’anno saranno le ultime gare a Lake Louise. Dalla prossima stagione la località canadese non sarà più inserita nei calendari di Coppa del Mondo. La notizia arriva da oltreoceano ed è già stata ripresa anche da diversi...