Il Sansicario in pista a Les 2 Alpes

A Les 2 Alpes non è la solita estate afosa. Il caldo e la neve compatta quest’oggi non si sono visti: più lo Jandri sale e più il vento soffia forte, condizioni che non hanno però rovinato il lavoro dei team, ma che allo stesso tempo hanno tenuto le piste in condizioni perfette. Duro, a tratti ghiacciato, con il manto nevoso lucidato dal vento. E una piccola nevicata notturna che ha riportato al colore naturale la neve. Apertura delle funivie alle 7, con un po’ meno ressa rispetto a qualche settimana fa. Non manca comunque un po’ di coda agli impianti, fattore che non spegne l’entusiasmo dei tanti giovanissimi pronti per la nuova stagione agonistica. Gli allenatori tracciano giganti e slalom, ciuffetti e pali nani. Un campo bianco, colorato di blu e di rosso, pronto per essere solcato dagli atleti che nel mentre si riscaldano in campo libero.

I CLUB – Il Sansicario Cesana, che alloggia in uno chalet poco lontano dalla funivia che porta a Venosc, scia in un tracciato disegnato con pali da slalom e da gigante nel tratto conclusivo. Il Lancia invece inizia la mattinata con alcuni esercizi in campo libero: curve con lo sci interno alzato, poi ciuffetti. Ci sono poi gli atleti piemontesi dell’Ala di Stura, dell’Equipe Limone, del Bardonecchia, gli emiliani dello Schia Monte Caio, i toscani dell’Abetone del Val di Luce che si allenano insieme. E poi diversi valdostani, con Edoardo Cerise impegnato in campo libero con i suoi ragazzi del Pila, Pierre Miniotti e Peter Angster impegnati con il Gressoney e poi ancora il La Thuile e il Courmayeur, con Rudy Picchiottino e Alberto Schieppati che tra una discesa e l’altra si intrattengono in una chiacchierata con Gianluca Rulfi e Roberto Lorenzi.

Pietro Franceschetti e Guido Paci

IN PISTA ANCHE LO SPORTING CAMPIGLIO – E poi ancora i trentini dello Sporting Campiglio con Guido Paci, tornato dopo l’esperienza al Bachmann di Tarvisio, in pista con Pietro Franceschetti, e con Paolo ‘Paflo’ Pangrazzi in veste di allenatore dei Children e prossimo al congedo dalle Fiamme Oro.