La pattuglia dei Giovani eccellenti AOC ©Chiericato

La coltre di umidità che sale dalle risaie è un cappuccio sull’Oasi Zegna. La nebbia non permette di vedere il panorama mozzafiato su Alpi biellesi e pianura padana, ma spettacolo ed entusiasmo sono per una volta indoor oggi. Eccoci a Bielmonte al palazzetto dello sport per le premiazioni del Comitato Alpi Occidentali: AOC in festa dopo una stagione ricca di trionfi. Organizzazione griffata FISI Biella e Vercelli con Paolo Colombo dello sci club Oasi Zegna in cabina di regia. A fare gli onori di casa Laura Zegna e a coordinare la giornata il presidente del Comitato AOC Pietro Marocco. Pulcini, Children e Giovani che si alternano sul palco. Una grande festa insomma.

Tante presenze a Bielmonte

Coppe e vessilli, applausi e foto. Una festa per tutti, per tanti, per gli oltre 350 fra atleti, tecnici e genitori dell’eccellenza del Piemonte che si è ritrovato a Bielmonte per l’evento che ufficialmente chiude il 2017 e apre la stagione agonistica 2018. Fra le stelle non poteva mancare Matteo Marsaglia, il velocista azzurro di Coppa del Mondo sempre disponibile e attento quando la base chiama, quando il territorio lo vuole come testimonial.

Matteo Marsaglia

E a proposito di successi e futuro che sboccia non poteva mancare la torinese del Lancia e del Comitato AOC Anita Gulli. E’ lei la testimonial, l’esempio, il manifesto dell’AOC 2017: campionessa italiana Giovani di slalom, una ragazza normalissima che studia e lo fa bene, una atleta che ha iniziato a fare sul serio quando era necessario. E’ approdata in squadra nazionale, un successo starordinario per lei, per il Comitato, per il Lancia e per tutto i movimento del Circo Giovani. Un successo che da’ speranza e alimenta sogni.

GULLI NEL VIDEO 

E poi come non dimenticare Andrea Squassino? Il Senior di Garessio si è imposto nel Gran Premio Italia ed è entrato a far parte di diritto con il team azzurro di Coppa Europa: un altro risultato straordinario, un altro ragazzo che ha realizzato un sogno dividendosi fra Fiamme Oro e Ski Team Cesana. Un comitato forte di Lucrezia Lorenzi  e Carlotta Saracco in squadra B, e con Alberto Blengini confermato fra gli azzurrini. E poi la promozione (finalmente) di Fabrizio Martin con la nazionale femminile C e con Roberto Saracco coach della B maschile delle discipline tecniche. Insomma un Comitato che conta.

MAROCCO NEL VIDEO

Sul palco il referente dello Sci Alpino Maurizio Poncet, sci club Sestriere, quindi Gianluca Rulfi, il responsabile del tridente Goggia-Brignone-Bassino che ha fatto e farà sognare l’Italia che scia. E poi il biellese di Strona Claudio Ravetto, l’ex direttore tecnico azzurro protagonista di tanti successi.

Live con…Ravetto e Rulfi

Tanti gli  atleti premiati che si sono messi in mostra durante l’inbverno agonistico. Eccoli. PULCINI. Beatrice Mazzoleni (Mondolè), Grace Curto (Melezet), Sofia Mattio (Ski College Limone), Clotilde Rodella, Tommaso Brignoli, Pietro Casertelli, Matilde Casse, Matteo Houkmi (San Sicario), Edoardo Simonelli, Edoardo Silvestri (Bardonecchia), Tomas Deambrogio, Ludovica Madiotto, Anita Ochrymowicz, Piergiorgio Re (Sauze d’Oulx), Lara Colturi, Alessandra Bianchi, Giada Pizzorno, Marco Leone, Cecilia Canestro (Golden Team Ceccarelli), Francesca Migliardi, Giulia Casetta, (Valchisone), Andrea Cianalino, Paolo Cazzaniga (Olimpionica Sestriere), Leo Catalano (Equipe Limone).

Pulcini premiati

CHILDREN. Margherita Parodi, Gregorio Bernardi (Sestriere), Melissa Astegiano, Luigi Graziano, Edoardo Saracco, Giulia Currado, Matteo Boccacci, Davide Diamanti (Equipe Limone), Giulia Scarabosio, Ginevra Trevisan, Charlotte Audibert (Golden Team Ceccarelli), Leonardo Rigamonti, Lorenzo Magnaghi (San Sicario), Leonardo Clivio, Martina Piaggio, Marco Abruzzese (Mondolè), Alberto Timon (Bardonecchia).

I Children premiati

GIOVANI. Andrea Squassino (Polizia – Ski Team Cesana), Lucrezia Lorenzi (Esercito – Sestriere), Alberto Blengini (Mondolè), Anita Gulli (Lancia Torino), Paolo Bonardo (Val Vermenagna), Matteo Franzoso (Sestriere), Paolo Padello (Equipe Limone), Sara Allemand e Valentina Eydallin (Bardonecchia).

Anita Gulli e Pietro Marocco
Il pubblico al palazzetto di Bielmonte

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.