Il podio dello slalom femminile

Gigante a Sestriere, slalom a Sansicario. Ai Campionati Italiani Aspiranti di sci alpino sono iniziate le discipline tecniche. Sole e temperature elevate in Via Lattea, ma anche raffiche di vento forte, che non hanno però causato problemi. In campo gli uomini dello sci club Sestriere e del Sansicario, efficienti a tenere in ordine le rispettive piste tricolori.

Tobias Kastlunger
Tobias Kastlunger

TITOLO A KASTLUNGER – Sulla Giovanni Agnelli di Sestriere, che lo scorso dicembre ha ospitato la Coppa del Mondo femminile, il settore maschile è sceso in pista per contendersi il titolo di slalom gigante. La medaglia d’oro è andata all’altoatesino Tobias Kastlunger, bravo a far segnare il miglior tempo nella prima frazione e a chiudere con il sesto crono la seconda manche. Ha vinto in 2’13”33 e ha preceduto di 23/100 il trentino Michele Gasparini, ottavo a metà gara e miglior tempo nella seconda frazione (1’05”29). Grande rimonta anche per Giovanni Zazzaro. Il napoletano, in gara con i colori dell’ASIVA, ha recuperato dalla decima posizione provvisoria, ha chiuso con 55/100 di distacco e si è preso la medaglia di bronzo. Quarta piazza per il bormino Tommaso Canclini, staccato di 91/100, quinto l’altro lombardo Davide Baruffaldi, a 1”05.

Marta Rossetti nello slalom di Sansicario
Marta Rossetti nello slalom di Sansicario

DOPPIETTA TRENTINO – A Sansicario spazio allo slalom femminile. Una bella pista, che ha fatto qualche vasca nella prima manche e che è stata salata (solo parte conclusiva) nella seconda. A fare festa è il Trentino che piazza una doppietta con Marta Rossetti e Francesca Fanti. La neo campionessa italiana ha chiuso con oltre un secondo di vantaggio la prima frazione, nella seconda ha sbagliato all’ingresso del muro ma è riuscita a contenere il distacco. Dodicesimo tempo e 23/100 inflitti alla mantovana (in gara per il Trentino) Francesca Fanti, nella prima frazione terza pari merito con Giulia Di Francesco. E proprio Di Francesco, aquilana in gara con i colori del Friuli, si è presa la medaglia di bronzo, a 1”31 dalla vetta. Quarta, a 4/100 dal bronzo, la piemontese Chiara Cittone, quinta l’altoatesina Petra Unterholzner, seconda a metà gara.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.