Atomic Media day, un classico di inizio stagione della casa di Altenmarkt. Il primo senza Hirscher, ma alla fine Hirscher arriva. Non si sa da dove sia passato per presentarsi sul palco, ma alla fine eccolo lì, fianco a fianco del general manager Wolfgang Mayhofer. Saluti di circostanza, una sorta di caccia a Marcel alla fine, ma come è arrivato è scomparso. Quasi a esorcizzare l’addio del campione di casa, Atomic ha voluto chiamare tutti, ma proprio tutti i suoi atleti in un’area nuova di pacca. Dallo ski-alp al freeride, dai giovani di Coppa Europa ai big di Coppa dl Mondo. In sessanta, tutti presentati al pubblico con la loro polo rossa. Sofia Goggia e Peter Fill guidano la truppa azzurra, insieme alle sorelle Delago, Simon Maurberger, Davide Cazzaniga, Henri Battilani… (che in Austria sono arrivati con un autista d’eccezione come Werner Heel). Poi ovviamente le star Mikaela Shiffrin ed Ester Ledecká. Prima che Marcel si riprendesse per un attimo la scena. 

E alla fine sul palco c’è anche un pezzo di Atomic che non si vede: dopo oltre un decennio alla guida di Atomic Italia, Pietro Zanetti andrà in pensione. Che potrà godersela in pista con un paio di sci personalizzati. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.