Inarrestabile l’entusiasmo, irrefrenabile la determinazione, inesauribile la voglia di lottare ancora, insaziabile il desiderio di dimostrare che a poco più di vent’anni non sei vecchio, da rottamare, da buttar via. Praticamente inossidabile Pietro Franceschetti, trentino classe ’93 ma tesserato quest’anno con il Val Palot AC, bandiera assoluta del movimento degli #InossidabiliSenior.  E dopo la vittoria a pari punti l’anno scorso con il Leone di Dervio Stefano Baruffaldi, il giovanotto di Bolbeno, nono in Coppa Europa a San Vigilio a dicembre nel parallelo, si conferma leader nel Gran Premio Italia Senior, la Coppa Italia di una volta insomma, staccando il finanziere Alex Hofer.

ECCO PIETRO – Ci dice Franceschetti: «Contento certamente di essermi imposto in questo circuito per il secondo anno consecutivo. Adesso un momento di riflessione, anche per tutto quello che sta accadendo oggi, poi farò le mie valutazioni. Continuare? I presupposti ci sono, ma non ho ancora deciso». Non mollare guerriero! 

1 COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.