Ligety 'pennella' sul Podkoren. Terzo Max Blardone

Gara strepitosa dell'americano, ma l'azzurro si conferma tra i big

Ancora lezioni di gigante sulla Podkoren di Kranjska Gora: così come l’anno scorso è stato Ted Ligety ad imporsi nella classicissima di Kranjska Gora. La seconda manche dell’americano è stata un capolavoro, che gli ha consentito di risalire dal terzo posto della prima, scavalcando il nostro Max Blardone e il leader della prima frazione Didier Cuche. Intelligente la tracciatura del suo coach Sasha Rearick, che ha disegnato un percorso tutto da lavorare, su cui Teddy ha fatto valere le sue incredibili qualità di ‘carver’. Ottima la gara di Blardone: su un tracciato che non si addiceva più di tanto al suo modo di sciare, ha attaccato dalla prima all’ultima porta, portando a casa un terzo posto di classe e cuore pochi centesimi alle spalle di Didier Cuche. "Mai mollare, mai mollare!" ha urlato il Blardo alle telecamere sul traguardo. Quarto e quinto posto per due emergenti della specialità, l’austriaco Romed Baumann e il francese Steve Missillier, mentre in sesta posizione si è piazzato Aksel Lund Svindal. Per il norvegese un bel balzo avanti nella graduatoria di Coppa del Mondo, in cui ha guadagnato punti su Raich (quindicesimo, autore di una pessima seconda manche dopo aver concluso al quarto posto la prima), Kostelic (ventesimo) e Grange (ventisettesimo). Con il second posto di oggi, però, si rilanciano anche le ambizioni di classifica generale di Didier Cuche che tra tutti i pretendenti sembra forse quello più in forma. Domani si gareggia in slalom: dai coach azzurri giungono notizie di una squadra davvero ‘in palla’. Staremo a vedere.

Altre news

L’avventura di Lara Colturi in Cile raccontata da Daniela Ceccarelli

Lara Colturi è entra nel mondo dei grandi. Si, perchè il circuito Fis è tutto un altro pianeta, è lo sci che conta davvero, è un'altra storia rispetto alla categoria Children. E subito in Sudamerica le prime gare per...

Fisi: Stefano Maldifassi si candida alla presidenza. «Ho in mente una Federazione nuova»

«Pensare e vivere gli sport invernali». Questo lo slogan che chiude un breve video realizzato per annunciare la candidatura in Fisi di Stefano Maldifassi. È ingegnere biomeccanico, cinque volte campione italiano di skeleton e allenatore di quarto livello; Maldifassi...

A La Parva Colturi centra una doppietta in slalom; Tranchina secondo in gara-2

Doppietta in gigante la scorsa settimana, bis ieri e l'altro ieri in slalom. Lara Colturi ha fatto uno-due anche tra i rapid gates di La Parva, dove si sono svolte altre gare Fis. Possiamo dire che in quattro gare...

Marsaglia lotta ancora con entusiasmo: «Conta essere veloci, non l’età»

Matteo Marsaglia non molla, anzi, rilancia. Il romano di San Sicario, trentasette primavere a ottobre, è deciso più che mai per un'altra stagione in Coppa del Mondo. Reduce da un'annata davvero positiva, dove fra le varie prestazioni confortanti ha...