Liceo Bachmann Tarvisio: il 15 e 16 gennaio i test d’ingresso

Si svolgeranno il 15 e 16 Gennaio 2024 i test d’ammissione al Liceo Bachmann di Tarvisio (UD): i test saranno divisi in due giorni, di cui uno dedicato alla parte atletica e motivazionale ed uno ai test in pista per tutte le discipline. Le novità? Ecco Doris Siega, la dirigente scolastica: «Ad ottobre è stata realizzata una nuova palestra pesi che va ad integrarsi alle altre strutture già disponibili per l’attività a secco. Ed inoltre la scuola ha ultimato il bando PNRR avviando già l’iter per l’acquisto delle nuove strutture ed attrezzature che saranno a disposizione dei nostri studenti/atleti già dal mese di Dicembre. Una nuova sala di valutazione fisica, una sala multimediale per la realtà virtuale, un laboratorio per la valutazione dei materiali tecnici, una sala per la correzione video con programma software dedicato ed altri importanti investimenti strutturali per il miglioramento della disponibilità di spazi».

Secco, Coradazzi, Siega, Russo, Zanitzer e Silverio

Interviene Marino Corradazzi, responsabile programmazione didattica: «Le condizioni dei ghiacciai hanno richiesto una riprogrammazione delle attività previste, la grande flessibilità della didattica ha tuttavia permesso ai ragazzi di non perdere né un giorno di lezione né un giorno di allenamento.  L’orario scolastico è stato di volta in volta armonizzato con la disponibilità di ghiacciai, impianti e ski-dome anche con trasferte in località non usuali». Elemento non da poco, perchè questo comporta naturalmente anche una rimodulazione costante da parte dei docenti in funzioni delle mutate condizioni di allenamento, tutto ciò è però possibile grazie ad un dialogo costante fra la parte didattica e lo staff tecnico che settimanalmente si coordina per organizzare le attività sportive e didattiche dei ragazzi.

Ci fa sapere Gianluca Zanitzer, il direttore tecnico: «Mi ritengo molto soddisfatto di questo periodo, abbiamo dato molto spazio alla preparazione atletica quest’estate che ritenevamo fosse prioritaria, in questo momento sugli sci in effetti già si vedono i risultati.
Stiamo cercando di elevare il livello degli atleti lavorando a 360 gradi, senza trascurare nulla, soprattutto stiamo cercando di farlo dando la giusta importanza a ogni singolo allievo ed allenatore, privilegiando però il lavoro in team. Così cerchiamo di portare avanti una linea tecnica condivisa e lavorando molto sul linguaggio e sulle correzioni in modo che i messaggi vengano recepiti dai ragazzi in maniera chiara e completa indipendentemente dal tecnico che li segue in quel momento».

aanitzer

Chiude il nuovo responsabile della preparazione atletica Losa Rosi: «Per quanto riguarda la preparazione atletica abbiamo programmato l’attività in modo tale da sviluppare tutte le aree di cui uno sciatore necessita. Sviluppo della forza, sviluppo delle capacità aerobiche, sviluppo delle abilità motorie, pianificando volumi e intensità in base al periodo della stagione, senza tralasciare il lavoro personalizzato che ogni atleta infortunato può svolgere grazie al lavoro congiunto tra preparatori atletici e fisioterapista. L obiettivo é un percorso di crescita psicofisico che possa permettere di stare in salute ma anche di poter competere a buon livello e perché no raggiungere le squadre nazionali.Come giornate di sola preparazione atletica abbiamo raggiunto 60  giornate con il gruppo del triennio e 50 giornate con il biennio tra giugno e settembre, con l’intento di poter ogni anno alzare il livello».

 

Altre news

Odermatt in Colorado fa 11 di fila: battuti Meillard e McGrath. Anche noi sorridiamo: De Aliprandini 5°, Vinatzer 6°

E sono 11 di fila. Chi ferma Marco Odermatt? Il fuoriclasse elvetico fa paura. Sulla Strawpile  di Aspen rischia ma vince. Qualche imprecisione nelle porte iniziali, poi un errore di linea e l'ultimo intertempo dietro a Meillard di 8...

1a run Aspen: Odermatt davanti ma Steen Olsen e Meillard vicini. 8° Vinatzer, 9° De Aliprandini

Prima manche ad Aspen per il primo dei due giganti in programma. E chi è davanti? Il solito Marco Odermatt ovviamente. Però dietro non sono lontani: a 12 centesimi dallo svizzero c'è il norvegese Alexander Steen-Olsen e a 19...

Kvitfjell: niente prove, salta la discesa. In Norvegia doppio superG femminile, si recupera una gara della Val di Fassa

Cambia il programma della Coppa del Mondo femminile, che continua a lottare contro il maltempo. Neve, nebbia e pure pioggia nella parte bassa stanno complicando i piani di Kvitfjell, dove questo fine settimana si sarebbero dovute svolgere una gara...

Coppa Europa, Asja Zenere vince il superG in Val Sarentino

Stoccata vincente di Asja Zenere nel superG di Coppa Europa in Val Sarentino: prestazione in rimonta dell’azzurra che con il best crono negli ultimi due settori sale sul gradino più alto del podio, precedendo di 35 centesimi l’austriaca Magdalena...