Il podio della combinata di Lenzerheide ©Agence Zoom

La favorita non ha fallito: Wendy Holdener ha vinto davanti al pubblico di casa la combinata di Lenzerheide, la prima della stagione, valida come recupero della prova annullata a Sankt Moritz. L’elvetica ha sciato forte nel superG, poi nello slalom ha imposto il ritmo da vera slalomista. Nessuno è riuscito a starle vicino, tutte le avversarie sono rimaste a oltre 1″50. Ma subito dietro c’è l’Italia che non scende più dal podio. Questa volta a ritrovare il sorriso è stata la cuneese Marta Bassino. Un risultato forse inaspettato che dà grande morale all’azzurra, al primo podio stagionale arrivato proprio a pochissimi giorni dai Giochi Olimpici. Marta è seconda con una manche di slalom all’attacco, sciata con grinta per provare a salire sul podio. E ci è riuscita, finendo seconda e un centesimo davanti alla slovena Ana Bucik, brava a recuperare 27 posizioni.

VONN QUARTA – Quarta posizione per l’americana Lindsey Vonn, a 1″88, dopo il miglior tempo nella prova di superG. Quinta l’austriaca Ramona Siebenhofer, a 2″00.

FUORI BRIGNONEFederica Brignone non è invece riuscita a concretizzare. Dopo la bella prova di superG, è uscita nello slalom, subito dopo la quadrupla. È arrivata un po’ lunga di linea e non è più riuscita a recuperare. Sedicesimo posto per Nicol Delago, ancora brava a inserirsi nelle trenta, dopo il 17° posto in superG. A punti anche Federica Sosio, 24a, a 6″05. Fuori Johanna Schnarf.

CLASSIFICA UFFICIALE

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.