Leki e Sidas stringono una collaborazione per parastinchi ancora più performanti

Leki e Sidas, specialista nel montaggio degli scarponi, hanno avviato una collaborazione, creando un nuovo parastinco da slalom che si adatta a ogni singolo atleta. Anche in passato i parastinchi venivano talvolta personalizzati per adattarsi all’atleta, ma si trattava di un processo molto lungo che durava anche 16 ore. Con il nuovo processo, il tempo di adattamento è stato ridotto a meno di un’ora e in futuro potrà essere facilmente implementato anche nei negozi specializzati in articoli alpini. 

Ma come funziona? Gli inserti termoformabili in Podiamic, appositamente sviluppati da Sidas, vengono inseriti nel parastinchi. Gli atleti possono scegliere tra due diversi gradi di durezza, con maggiore o minore elasticità. Grazie alla perfetta vestibilità, i parastinchi offrono ancora più precisione, comfort e trasmissione di potenza all’atleta. A partire dall’inverno 24/25, il prodotto sarà offerto anche nei negozi specializzati di sci alpino. In questo modo i futuri sciatori avranno la possibilità di migliorare ulteriormente la loro tecnica di slalom con parastinchi perfettamente adattati.

Manuel Feller in Val d’Isère con i nuovi parastinchi ©Leki/Gepa Pictures

Manuel Feller racconta: «Ho già sciato con i nuovi parastinchi in allenamento e ora nel primo slalom della stagione in Val d’Isère. I parastinchi ora si adattano ancora meglio alla parte inferiore della gamba e allo stinco, tengono molto bene e seguono perfettamente ogni movimento. Anche quando sto sciando con un’angolazione stupida rispetto alla porta dello slalom, il parastinco non si torce e la porta cade esattamente nel modo in cui voglio». 

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...