Le gare in realtà virtuale al debutto a PyeongChang 2018

Anche il team USA si è allenato con i visori

0
Le telecamere stereoscopiche ©Intel Corporation

Realtà virtuale sempre più presente negli sport della neve. Il Team USA si è allenato a Park City in vista di PyeongChang 2018 anche utilizzando i visori, simulando la discesa sulle piste olimpiche. Un progetto nato in realtà già due anni fa, applicato anche alle prove di Coppa del Mondo e utilizzato anche per il recupero dagli infortuni.
La Corea del Sud è anche la patria della tecnologia e non poteva mancare il debutto della realtà virtuale ai Giochi Olimpici invernali. Più di trenta eventi, compresi quelli di sci alpino, sono visibili così. Come funziona? Ci sono telecamere che riprendono gli atleti a 360 gradi, bisogna scaricare una app (negli States quella di NBC Sports VR, in Europa la Winter Olympics VR Eurosport: l’abbiamo cercata nell’app store di Apple, ma non è disponibile in Italia…), inforcare i visori e poi vedere la gara. In un modo totalmente diverso da quello della televisione: angolazioni diverse, dettaglio dell’azione, insomma davvero inside the race.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.