La Thuile rivuole la Coppa, il presidente Roda apre le porte alla candidatura

La Thuile vuole la Coppa del Mondo e chiede una nuova candidatura. Ieri – mercoledì – il presidente Fisi Flavio Roda è stato in visita ad Aosta, dove ha incontrato gli Assessori regionali e i rappresentati di La Thuile. Al tavolo dell’incontro richiesto dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta si sono seduti gli Assessori regionali Luigi Bertschy, Giulio Grosjacques e Luciano Caveri, il presidente dell’Asiva Marco Mosso, il delegato FISI Dante Berthod e il referente Grandi eventi Marco Albarello, accanto ai rappresentanti delle funivie Società La Thuile Daniele Collomb e Corrado Giordano, al sindaco di La Thuile Mathieu Ferraris e al Presidente della Società Cervino Federico Maquignaz, perché oltre alla candidatura di La Thuile è stato affrontato il tema di Matterhorn Cervino Speed Opening, con una panoramica sullo stato dei lavori.

«È stato un incontro proficuo – dicono gli Assessori Bertschy, Grosjacques e Caveri – per fare il punto di lavori di preparazione delle gare di Cervinia, per ribadire il ruolo che la Regione crede possa rivestire La Thuile nei prossimi calendari di Coppa del mondo, ma anche per sottolineare l’impegno, anche economico, che l’amministrazione regionale sta portando avanti per l’ammodernamento di impianti e funivie e, più in generale, per il rilancio degli sport invernali, che sono un determinante momento turistico e promozionale per la nostra regionale, ma che devono anche essere occasioni di vita attiva per tutta la comunità valdostana».

Nel definire le gare della Coppa del mondo Cervino Speed Opening 2023 un «evento innovativo perché abbraccia due nazioni e determinante anche per l’alta quota, elemento questo da tenere di particolare conto se si pensa a cosa sta succedendo a livello climatico» il Presidente della FISI Flavio Roda ha sottolineato che la Valle d’Aosta si è già dimostrata all’altezza delle aspettative nelle scorse edizioni di Coppa del Mondo che si sono svolte a La Thuile, lasciando così anche alla località sciistica della Valdigne aperte le porte al rilancio della suo candidatura per un suo reinserimento nei prossimi calendari di sci alpino.

Altre news

Mattia Cason sul podio nel superG che chiude la SAC

Cambio programma a Corralco per l’ultima tappa della SAC. Cancellati giovedì superG e combinata alpina, l’ultima gara del circuito è un doppio superG che prende il posto di quello valido per i campionati nazionali. Chiusura in bellezza per Mattia...

Salta l’introduzione del nuovo format di combinata. La Fis ci ripensa e le toglie dai calendari

Nuova combinata sì, anzi no. La Fis ha deciso di togliere la gara con la formula a coppie, la notizia arriva da Zurigo, dove si sta svolgendo il tradizionale meeting autunnale e a riprenderla sono subito gli organizzatori della...

Hintertux, si torna a tracciare dopo la nevicata

Circa una trentina i centimetri caduti sul ghiacciaio di Hintertux, Austria. Dal Tirolo sentiamo allora Alessio Albini che con Snow World Solution si occupa dei pacchetto soggiorno + sci per squadre e club: «Un po' di neve ha permesso di...

Corralco, nelle discese SAC Cason 4° e Resinelli 9°

Dopo la tappa argentina di Cerro Castor, la South American Cup (SAC) si trasferisce sulle nevi cilene di Corralco. E in programma intanto ecco due discese. Nella prima Luca Resinelli, Reit Ski Team Bormio AC, chiude al 9° posto a...