La Svezia cambia rotta

Più attenzione alle discipline veloci e un team dedicato ai polivalenti

Una nuova frontiera per la nazionale svedese maschile: la stagione 2008/2009 porterà infatti un importante cambiamento per gli atleti scandinavi che nelle ultime stagioni sono stati grandi protagonisti – seppur tra alti e bassi – tra le porte strette dello slalom. L’altoatesino Luis Prenn, al quarto anno da responsabile del settore maschile, ci ha esposto le linee del nuovo programma: “Abbiamo deciso la scorsa primavera di iniziare un lavoro votato alla velocità. Fino all’anno scorso ci siamo dedicati sopratutto allo slalom, ma adesso vogliamo dedicarci con più continuità e impegno alle altre discipline. Lo abbiamo deciso d’accordo con i ragazzi, che vogliono essere competitivi in almeno altre due discipline. Per questo abbiamo costituito per la prima volta in Svezia un gruppo di gigantisti veloci e polivalenti. Ci siamo allenati in Cile, oltre che come da tradizione in Nuova Zelanda”. La scelta della velocità è anche come strumento propedeutico al gigante e alla supercombinata: “Guardate Byggmark, Larsson, Myhrer. Fanno cose eccezionali in slalom. Una sciata sempre al limite. Da due anni hanno fatto una nuova scuola fra i pali stretti. In gigante le velocità sono più alte e hanno fatto sempre un po’ fatica. Inoltre l’anno scorso ci si sono messi anche i cambi delle misure sui materiali, in prima battuta l’abbassamento di sette millimetri, a complicare la nostra sciata. Quest’estate ho lavorato sull’equilibrio, sulla centralità. Ed inoltre stiamo imparando anche far sempre velocità anche in gigante, a tagliare anche fra le porte larghe insomma. In gigante possiamo essere competitivi”.

Sul Rettenbach in pista Jens Byggmark, Markus Larsson, Andre Myhrer, Niklas Rainer, Matts e Hans Olsson. “La strategia in gigante non cambia. I ragazzi hanno una predisposizione mentale all’attacco, che trasferiranno anche in gigante”. Vedremo come si comporteranno nel primo gigante di stagione. Sullo slalom Prenn scommette ancora in una grande stagione: “Byggmark e Larsson sono in forma. Sul ripido e sul lucido fanno paura”.

Altre news

È uscito Race ski magazine 176, incentrato sui grandi eventi giovanili di fine stagione

La stagione agonistica 2023/2024 è in archivio, ormai tutti i circuiti si sono chiusi, anche se qualche atleta, soprattutto di alto livello, è ancora in pista per sfruttare le condizioni, testare materiale e affinare il gesto tecnico. Com’è andata...

Kitzbühel e Sestiere, EA7 Winter Tour a tutta

Il viaggio continuo, che entusiasmo EA7 Winter Tour: dappertutto, ovunque. Da appiausi per gestione, organizzazione, offerta. E sulle Alpi non poteva mancare la tappa mitica in Austria  a Kitzbuehel. Posizionati in area Sonnenrast, l’igloo EA7 ed il gatto delle...

Zermatt chiude alle Nazionali, ma a rimetterci veramente solo gli svizzeri

Ci avete tolto la Coppa del Mondo, bene non daremo la possibilità di allenarvi in ghiacciaio. Questa in estrema sintesi la decisione del direttivo della Zermatt Bergbahnen. Nella prossima estate solo le squadre di sci d’élite, insomma le Nazionali,...

Calendari di Coppa del Mondo, a che punto siamo?

Sui calendari di Coppa del Mondo tanto si è detto in queste ultime stagioni. Dalle lettere aperte degli atleti, sino alla recente proposta (Change the Course) della federazione norvegese di dividere la stagioni in blocchi geografici, spostando l’avvio della...