Una stagione dai grandi numeri quella dell’impianto sportivo Aloch, ma non è ancora un consuntivo finale. Appena conclusasi la riuscitissima BALTIC CUP, che ha visto il gotha dello sci alpino internazionale sfidarsi per ben quattro giorni sul pendio tecnico e ancora perfettamente innevato dell’impianto sportivo fassano con oltre 150 atleti iscritti ai Campionati nazionali di Lettonia e Lituania, aperti anche a concorrenti, su invito, di altre nazioni. Il calendario prevede ancora l’organizzazione di due NJR femminili il 17 e 18 marzo prossimi, poi domenica 21, è fissata la chiusura dell’impianto sportivo gestito per la seconda stagione dalla Buffaure Spa su incarico del Comune di Sèn Jan. 

37 NAZIONI TRANSITATE DALLA ALOCH – «Considerati i top team di Coppa del Mondo – spiega il direttore di pista Sergio Liberatore – a parte l’Austria, sono stati qui tutti. E’ evidente che quest’anno in una stagione per lo sci alpino mondiale così particolare abbiamo fornito un servizio costante, di altissima qualità e raggiunto ulteriormente una notorietà e richiamo ancora più internazionali sin da inizio stagione e per periodi anche più lunghi, pur essendo di base centro principale di allenamento della FISI con il progetto PISTE AZZURRE». Dunque un primo bilancio positivo per gli allenamenti sulla Aloch, pista dalla quale sono transitate 37 Nazioni.