La sesta volta della Vonn a Lake Louise

L'americana vince la prima discesa in Canada

Incredibile davvero la statunitense Lindsey Vonn: a Lake Louise conquista la dodicesima vittoria in discesa e addirittura la sesta proprio sul pendio dell’Alberta. Un dominio assoluto per la polivalente del Colorado che oggi (sotto la neve, dopo tre giorni di prove al sole) ha superato di oltre mezzo secondo la canadese Emily Brydon, terza la tedesca Maria Riesch, quarta ad oltre un secondo un’altra canadese, Britt Janyk. E le azzurre? La prima è Daniela Merighetti: la ‘Dada’ da Brescia era quella più ‘ammaccata’ e da cui ci si aspettava di meno, ma invece ha provato a non subire il tracciato canadese: "Ho fatto un errore sull’entrata del muro e nella doppia sul piano: non sono contenta, ma visto la sublussazione e il poco training…». Indietro le altre azzurre: trentacinquesima Nadia Fanchini a quasi tre secondi e mezzo, appena dietro Lucia Recchia, trentanovesima Elena Fanchini, e ancora più indietro Lucia Mazzotti, anche se la friulana era appena al rientro e quindi la giustificazione è d’obbligo, poi Daniela Ceccarelli, Wendy Siorpaes, Enrica Cipriani e Francesca Marsaglia. Lo aveva detta alla vigilia l’allenatore responsabile Alberto Ghidoni che le ragazze non si erano allenate bene in autunno e non erano in gran forma. Ecco il direttore tecnico Michael Mair: “Non è andata bene, voltiamo subito pagina”. Domani un’altra libera e domenica il superG.

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...