La legge di Zahrobsky

Il ceco vince il superG di Coppa Europa

Ieri era stato solo un incidente di percorso: nei superG in Coppa Europa sul gradino più alto del podio c’è sempre il ceco Petr Zahrobsky. L’anno scorso ha dominato la stagione vincendo tutte le gare e questa mattina ha ‘domato’ il secondo superG di Reiteralm. Sul podio c’è ancora lo svizzero Patrick Kueng, il vincitore di ieri, e terzo l’austriaco Strephan Goergl. Quarto il croato Ivica Kostelic, in Stiria ad allenarsi in slalom.

Ottavo è arrivato Patrick Staudacher: “Ho fatto un paio di errori, ma complessivamente sono contento della prestazione anche perché fra i primi c’è gente che corre in Coppa del Mondo. Questa gara è un’iniezione di fiducia per Lake Louise”. Gli azzurri sono andati un po’ meglio di ieri, anche se il bilancio della due giorni in Stiria non è positivo. Venticinquesimo ha chiuso Silvano Varettoni: “Ho fatto quattro giorni di velocità a Tignes in due anni a causa dell’infortunio. Non posso che essere soddisfatto”. Passi in avanti anche per Dominik Paris: “Ci ho provato, ma mi aspetto ben altro. Speriamo che in Canada vada un po’ meglio”. Il velocista della Val d’Ultimo intanto è già in viaggio per Roma per arruolarsi alla Forestale. “Per fortuna, altrimenti sarei stato obbligato a smettere visti i costi…”, ci diceva in seggiovia questa mattina. La Gassellhohe è stata tuttavia amara per gli altri azzurri. Nessuno nei trenta, nemmeno Stefan Thanei; Alberto Schieppati, sceso sempre nelle retrovie con il pettorale centocinque e dopo quasi un’ora di sosta per nebbia, chiude comunque buon trentasettesimo: “Ho fatto due buone gare, oggi poi era
più dritto ed ho patito. Ora vado a Bormio con Simoncelli e Ploner per fare gigante”.

Zahrobsky non si esalta più di tanto durante le premiazioni: “Ora basta Coppa Europa, devo vincere in Coppa del Mondo: magari subito!”, scherza, ma non troppo, il velocista ceco.

Altre news

La Val Gardena cala il tris e recupera la discesa di Beaver Creek

La prossima settimana la Coppa del Mondo maschile farà tappa in Val Gardena, località che quest'anno cala il tris perché la Fis ha deciso di assegnare al comitato Saslong Classic il recupero della discesa cancellata qualche giorno fa a...

Arriva Race ski magazine 169 di dicembre

È arrivata la neve, le località aprono e l’inverno entra nel vivo. Ormai ci sarà una gara dietro l’altra fino al termine della stagione, dalla Coppa del Mondo alla Coppa Europa, passando per moltissimi eventi giovanili e i Campionati...

Il Collegio di Garanzia del Coni legittima definitivamente Roda presidente Fisi

Il Collegio di Garanzia del Coni si è nuovamente espresso in materia di eleggibilità del presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Flavio Roda. In precedenza c’erano stati passaggi degli organi giudiziari Fisi e successivamente da parte proprio del Collegio...

Agazzi: «Goggia scia più sui piedi e così è maggiormente scorrevole»

Che esordio per Luca Agazzi. Pronti via una doppietta straordinaria con la sua Sofia Goggia E si, perchè da quest'anno il trio delle meraviglie (Goggia - Brignone - Bassino) può avvalersi di un tecnico di fiducia personale con la coordinazione...