La legge di Zahrobsky

Il ceco vince il superG di Coppa Europa

Ieri era stato solo un incidente di percorso: nei superG in Coppa Europa sul gradino più alto del podio c’è sempre il ceco Petr Zahrobsky. L’anno scorso ha dominato la stagione vincendo tutte le gare e questa mattina ha ‘domato’ il secondo superG di Reiteralm. Sul podio c’è ancora lo svizzero Patrick Kueng, il vincitore di ieri, e terzo l’austriaco Strephan Goergl. Quarto il croato Ivica Kostelic, in Stiria ad allenarsi in slalom.

Ottavo è arrivato Patrick Staudacher: “Ho fatto un paio di errori, ma complessivamente sono contento della prestazione anche perché fra i primi c’è gente che corre in Coppa del Mondo. Questa gara è un’iniezione di fiducia per Lake Louise”. Gli azzurri sono andati un po’ meglio di ieri, anche se il bilancio della due giorni in Stiria non è positivo. Venticinquesimo ha chiuso Silvano Varettoni: “Ho fatto quattro giorni di velocità a Tignes in due anni a causa dell’infortunio. Non posso che essere soddisfatto”. Passi in avanti anche per Dominik Paris: “Ci ho provato, ma mi aspetto ben altro. Speriamo che in Canada vada un po’ meglio”. Il velocista della Val d’Ultimo intanto è già in viaggio per Roma per arruolarsi alla Forestale. “Per fortuna, altrimenti sarei stato obbligato a smettere visti i costi…”, ci diceva in seggiovia questa mattina. La Gassellhohe è stata tuttavia amara per gli altri azzurri. Nessuno nei trenta, nemmeno Stefan Thanei; Alberto Schieppati, sceso sempre nelle retrovie con il pettorale centocinque e dopo quasi un’ora di sosta per nebbia, chiude comunque buon trentasettesimo: “Ho fatto due buone gare, oggi poi era
più dritto ed ho patito. Ora vado a Bormio con Simoncelli e Ploner per fare gigante”.

Zahrobsky non si esalta più di tanto durante le premiazioni: “Ora basta Coppa Europa, devo vincere in Coppa del Mondo: magari subito!”, scherza, ma non troppo, il velocista ceco.

Altre news

Meillard sfreccia nello slalom di Aspen. Podio per Strasser e Kristoffersen

Dopo i due secondi posti nei giganti dietro a Marco Odermatt, Loic Meillard riesce ad imporsi nello slalom di Aspen, Colorado, e vince per la prima volta fra i pali stretti. Il capofila della prima run, il francese Clement...

Noel comanda in prima nello slalom. 8° Sala

Dopo i giganti, ecco lo slalom sulle nevi del Colorado ad Aspen: il francese Clement Noel stacca di 27 centesimi lo svizzero Loic Meillard, reduce da due podi fra le porte larghe. Poi i distacchi aumentano: il 3° è...

Brignone vola nella nebbia di Kvitfjell: vittoria di coraggio nel superG. «Mi diverto e non voglio smettere»

Un capolavoro in mezzo alla nebbia, una prova di forza e di coraggio. Federica Brignone vince il secondo superG di Kvitfjell, una maratona durata oltre due ore e mezza, colpa della nebbia che per tutta la mattinata andava e...

Aspen, Odermatt imbattibile: 12 trionfi consecutivi in gigante. Davanti gli azzurri: 4° De Aliprandini, 5° Vinatzer

Senza parole. Marco Odermatt è semplicemente imbattibile in gigante. Di tutti colori ne combina lo svizzero sul ghiaccio del Colorado nella seconda run, ma vince sempre e comunque. E sono 12 i successi di fila in gigante. Ha fatto...