Julien Lizeroux quasi non ci crede proprio. La vittoria dello slalomista transalpino è una manna dal cielo per i francesi visti gli ‘importanti’ infortuni di questa  stagione. “Lo sci resta uno sport singolo, ed io ho sempre sciato e scio per me stesso; tra l’altro abbiamo fatto sette podi fino ad oggi, la squadra comunque c’è”. Una manche fantastica la seconda, davvero sublime, “Sì ho fatto un garone, forse la prima ho tirato il freno per il pettorale uno. Tutta un’altra storia rispetto a Kitz, oggi sono stato protagonista di un recupero eccellente, una conferma che anche quest’anno sono con i top”.