La Coppa del Mondo nel Dolomiti SuperSki. Roda: «Cinque grandi eventi». Longo: «Progetto di grande visione»

È una prima assoluta l’evento svoltosi a Milano: Dolomiti Superski, la destinazione sciistica più vasta d’Italia e i cinque comitati organizzatori locali di Val Gardena, Alta Badia, Cortina d’Ampezzo, Kronplatz e Val di Fassa si sono presentati al pubblico per la prima volta tutti insieme, per sottolineare la grande tradizione agonistica e organizzativa di questa area. E se sono cinque gli eventi di sci alpino, in totale Dolomiti Superski ospiterà ben venti appuntamenti di Coppa del Mondo e Coppa Europa in cinque discipline invernali diverse, mentre ne mancano altre 3, quest’anno non in calendario FIS.

Ecco Flavio Roda, presidente FISI: «Un grande ruolo quello degli organizzatori dolomitici nel panorama nazionale e internazionale degli sport invernali di alto livello. Professionalità, l’affidabilità e il rispetto che godono in ambito FIS hanno gatto grandi gli eventi già esistenti e adesso arrivano anche nuovi. Da oramai più di 50 anni, le Dolomiti sono un’area intensamente colorata sulla cartina della FIS, in quanto ospitano un gran numero di competizioni ai massimi livelli, ma anche nell’importantissimo mondo giovanile, garante del futuro». Interviene poi Marco Pappalardo, direttore marketing di Dolomiti Superski. «La lunga tradizione in campo organizzativo di grandi eventi sportivi è motivo di orgoglio per Dolomiti Superski, che vede promossa la propria immagine a livello mondiale grazie alle gare di altissimo livello seguite sui media da un pubblico internazionale. È pertanto doveroso ringraziare chi, nel corso dei decenni, si è prodigato per lo sviluppo qualitativo degli eventi, che oggi sono ritenuti tra i migliori al mondo». così Marco Pappalardo in conclusione del suo intervento.

Tocca a Alexia Demetz per Gardena: «Dal punto di vista sportivo sono le gare a garantire spettacolo. Anche il programma di contorno garantisce divertimento – per esempio l’estrazione dei pettorali nel centro di Ortisei con concerti o la sfilata dei fanclub sabato prima della discesa. Inoltre, offriamo anche vari tipi di biglietti con tanti servizi inclusi. Ma la stagione agonistica in Val Gardena prenderà il via già due settimane prima dell’evento di Coppa del Mondo. La cosiddetta Speed Clinic si svolgerà infatti a Plan de Gralba, sul Piz Sella, dal 27 al 30 novembre. E poi le Fis il 2 e 3 dicembre nella stessa skiarea. Allo stesso tempo, il Saslong Classic Club sta portando avanti con passione e professionalità la candidatura per i Campionati del Mondo di sci alpino del 2029, in linea con il suo motto “Passion and Performance”. Sulla base di un dossier e della presentazione che tutti i candidati ai Mondiali faranno al Congresso FIS di Reykjavik, che si svolgerà il 4 giugno 2024, il Consiglio della FIS prenderà la sua decisione»

Il turno di Andy Varallo per Alta Badia: «Manca oramai solo più un mese e l’Alta Badia sarà nuovamente l’anfiteatro dolomitico ospitante le gare di Coppa del Mondo maschili di slalom gigante. Un evento sportivo, ma di grossa impronta sociale, portando la gente badiota ad impegnarsi e cedere il proprio contributo volontario in favore di un evento che ha come unico scopo la promozione del marchio Alta Badia nei 51 paesi in cui le gare verranno trasmesse. Eventi collaterali di altissimo livello e un parterre ricco di lounge renderanno ancora più magica l’atmosfera di gara. Pronti partenza via, che la stagione invernale abbia inizio».

Ci dice Stefano Longo, presidente Fondazione Cortina: »Un progetto di grandissima visione la promozione di queste cinque gare sotto il cappello di Dolomiti Superski che aiuat davvero in tema di comunicazione. Cortina si appresta ad ospitare la 100esima gara di Coppa del Mondo, 3 giorni (26-28 gennaio) per tre gare di velocità in due discipline diverse dove le atlete si sfideranno sulla famosissima pista Olympia delle Tofane. Cortina però ha anche accettato la sfida dell’inclusività che si traduce in una settimana nella quale si terranno – una dopo l’altra – le gare femminili di sci alpino e quelle paralimpiche (maschili e femminili) della FIS Para Alpine Ski World Cup. Una sfida che Cortina ha accettato con l’obiettivo di diventare la capitale dello sci inclusivo per atleti, staff e appassionati; spianando la strada perché la montagna e la conca ampezzana siano sempre più accessibili grazie allo sport».

Poi Danny Kastlunger per Kronplatz: «Dopo 17 anni di Coppa Europa ad altissimo livello, Kronplatz è stato accolto nella grande famiglia di Coppa del Mondo nel 2017. Da sempre la nostra gara è di martedì, situazione non facile, della quale abbiamo fatto il meglio. Il pubblico ci ha sempre dato grandi soddisfazioni e ci gioca a favore anche il fatto che la nostra gara sia raggiungibile – sci ai piedi – da ogni angolo del comprensorio di Plan de Corones. Avere regolarmente oltre 10.000 spettatori di martedì non è una cosa scontata, ma il mix tra l’atmosfera da grande evento che riusciamo a creare, l’entusiasmo del pubblico e la pista Erta impegnativa e garante di spettacolo è alla base del nostro successo. Inoltre, con il nostro programma di intrattenimento siamo riusciti a trasformare un appuntamento infrasettimanale in un weekend lungo di sport e spettacolo, da domenica a martedì».

Chiude la new entry Val di Fassa con Renzo Minella: «Ospitare le competizioni di Coppa del Mondo è sempre stato un sogno per la Val di Fassa, un territorio che ha una vocazione per lo sci alpino e lo sport in generale. Dopo aver organizzato venti edizioni delle tappe di Coppa Europa di slalom, gigante, superG e discesa, Universiadi e Campionati Mondiali Junior, finalmente nel 2021 la Fis ci ha offerto la possibilità di mettere in campo le nostre capacità recuperando tre competizioni veloci che avrebbero dovuto svolgersi a Garmisch Partenkirchen e a Yanqing. In piena emergenza sanitaria, abbiamo riposto subito presente, facendo affidamento sul consueto straordinario gioco di squadra con tutte le realtà della nostra valle, e l’evento è stato un successo. Il fatto che la Federazione Internazionale ci abbia inserito ufficialmente per la prima volta nel calendario agonistico 2023/2024 ci lusinga e ci stimola a superarci con l’obiettivo di dimostrare il nostro valore tecnico, logistico, facendo conoscere agli ospiti uno spirito di accoglienza autentico. La macchina organizzativa è già pronta per lasciare il segno con l’auspicio che la Val di Fassa possa diventare tappa fissa nel calendario di Coppa del Mondo. Quando la FIS ci chiama noi rispondiamo “presente” con grande entusiasmo».

Le gare di Coppa del Mondo:
15-16 dicembre 2023 Val Gardena DH, SG Uomini
17-18 dicembre 2023 Alta Badia 2 x GS Uomini
26-28 gennaio 2024 Cortina d’Ampezzo 2 x DH, 1 x SG Donne
30 gennaio 2024 Kronplatz-Plan de Corones GS Donne
24-25 febbraio 2024 Val di Fassa 2 x SG Donne

Le gare di Coppa Europa

17/12/2023 Pozza di Fassa – SL maschile
18-22/12/2023 Val di Fassa (San Pellegrino) – DH e SG femminili
19/12/2023 Obereggen – SL maschile

 

Altre news

Coppa Europa, Asja Zenere vince il superG in Val Sarentino

Stoccata vincente di Asja Zenere nel superG di Coppa Europa in Val Sarentino: prestazione in rimonta dell’azzurra che con il best crono negli ultimi due settori sale sul gradino più alto del podio, precedendo di 35 centesimi l’austriaca Magdalena...

Coppa Europa: a Wahlqvist il secondo gigante; 11° Talacci e 12° Franzoni

Undicesimo posto per Simon Talacci e dodicesimo per Giovanni Franzoni nel secondo gigante di Coppa Europa di Pass Thurn. La vittoria è andata al norvegese Jesper Wahlqvist che ha concluso in 1’51″72 e preceduto di 5/100 il tedesco Jonas...

La Coppa Europa femminile arriva a Sarentino, finora fortino dell’Austria

La Coppa Europa questa settimana farà ritorno in Val Sarentino. Giovedì 29 febbraio e venerdì 1° marzo sulla pista Schöneben si svolgeranno due superG femminili. Dalla prima Coppa Europa in Val Sarentino, risalente alla stagione 2004/05, si sono tenuti...

Coppa Europa: Talacci è nono nel gigante di Pass Thurn vinto da Zwischenbrugger

Pass Thurn, località austriaca, è sede di recupero di due giganti maschili di Coppa Europa, in origine previsti in Slovenia, a Maribor. Nella gara odierna nona posizione per Simon Talacci. Il livignasco ha saputo risalire di una posizione nella...