Brignone esulta con Rebensburg e Shiffrin sul podio ©Agence Zoom

A Maribor le condizioni di innevamento non avrebbero permesso di correre le gare femminili di Coppa del Mondo. E così, con ampio margine, la Fis ha comunicato che il fine settimana sloveno si farà a Kranjska Gora. La località poco più in là del confine italiano (Tarvisio) ospita un gigante (sabato) e uno slalom (domenica). Una pista molto bella per gli uomini – che corrono a marzo -, un pendio bellissimo per il settore femminile che non gareggia su questi tracciati dal 2014, da quando Frida Hansdotter vinse lo slalom. Bisogna andare al 2012 per ritrovare l’ultimo gigante, con un podio composto da tre nomi oggi ancora più Giganti: Tessa Worley, Federica Brignone e Viktoria Rebensburg.

Mikaela Shiffrin

IL GIGANTE – Ieri come oggi, con l’aggiunta di un’avversaria da fare venire i brividi. La terribile Mikaela Shiffrin che sta tritando ogni record e che macina punti con una facilità incredibile. È una pista da sciatrici toste, è una pista da squadra italiana, inutile girarci intorno. Un muro finale che potrà esaltare le azzurre. Potrà confermare ancora una volta che Federica Brignone è in grande forma e che ha scacciato ogni perplessità dopo Lienz e potrà rilanciare una Sofia Goggia e una Marta Bassino. Discorsi diversi per queste due atlete: la bergamasca ha già conquistato due podi in velocità e in gigante non ha ancora quello smalto dello scorso anno, la cuneese invece fatica a trovare quella fiducia nella sua disciplina per buttarsi a tutta, sbaglia e insegue. E poi c’è Manuela Moelgg che in gigante si è già tolta grandi soddisfazioni a inizio stagione (3 podi) e che è pronta a ripetersi. Certo, la concorrenza è sempre alta, ma le azzurre non sono da meno. I conti bisognerà farli sempre con le già citate Rebensburg, Worley e Shiffrin.

Rebensburg
Viktoria Rebensburg ©Agence Zoom

LE ALTRE AZZURRE – Al via del gigante di Kranjska Gora ci saranno anche Irene Curtoni, Luisa Bertani e Roberta Melesi, queste ultime due inserite nel gruppo Coppa Europa e in cerca della prima qualifica in Coppa del Mondo. Non ci sarà invece Laura Pirovano, la trentina che avrebbe voluto rientrare in questa tappa e che invece si è presa qualche giorno in più per recuperare dall’infortunio nordamericano.

LA PISTA – A Kranjska Gora la pista è pronta, la sciata sul pendio è stata regolarmente portata a termine e il fondo è duro. «Ci sono solo un paio di centimetri di neve, ma con la lisciatura verrà pulita – racconta Matteo Guadagnini -. Le ragazze sono pronte, tutti siamo pronti per questa gara». Una gara che non sarà molto lunga (si parla di circa un minuto) e che partirà in fondo al primo muro, tagliando fuori le prime porte che invece fa il settore maschile.

Marta
Marta Bassino in azione ©Agence Zoom

ORARI E DIRETTA – Il gigante femminile si corre alle 9,30 e alle 12,15, con diretta su Raisport ed Eurosport.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.