Innerhofer: «In superG il giusto atteggiamento, in discesa troppi errori. Adesso Beaver Creek»

Un buon superG, il primo della stagione 2018, quello di Christof Innerhofer sulle nevi canadesi di Lake Louise. Il due volte medagliato ai Giochi di Sochi aveva chiuso troppo attardato la discesa di sabato, relegato addirittura in quarantesima piazza. Nel superG canadese invece un più che buono sesto posto. E’ vero, il distacco dal vincitore il norvegese Kjetil Jansrud è di oltre un secondo e dal podio il campione della Valle Aurina dista più di sette decimi, ma il risultato è sicuramente positivo.

Christof Innerhofer

ECCO INNER – E ci fa sapere Innerhofer: «Sono soddisfatto del superG, finalmente il giusto atteggiamento. Ho fatto un po’ fatica a trovare le giuste sensazioni e l’efficacia della sciata sulla neve di Lake Louise soprattutto in discesa, ma in superG, in particolare da metà in poi, sono stato veloce sui curvoni disegnati sulla Men’s Olympic. Bene insomma, adesso andiamo in Colorado dal momento che il prossimo fine settimana si gareggia a Beaver Creek». Ricordiamo che l’altoatesino di Gais in carriera ha vinto nella stagione 2012-2013 la discesa.

Altre news

Il progetto “Juniors to Champions” di Atomic è realtà anche in Italia

Il progetto Juniors to Champions di Atomic è realtà anche in Italia. Il più grande produttore di sci al mondo, che ha come obiettivo quello di accompagnare i giovani ed emergenti talenti che puntano ai grandi palcoscenici, vuole fornire...

Gruppo Rossignol ha radunato i suoi 45 istruttori nazionali

Il Gruppo Rossignol chiama a raccolta i “suoi” Istruttori nazionali per presentare il nuovo progetto di “brands promotions”. In occasione dell’aggiornamento ufficiale della Fisi a Cervia, Rossignol, lo scorso 24 maggio, ha anticipato il momento di formazione organizzando una...

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...