Era la prima gara Children della stagione, uno slalom della circoscrizione Belluno Alta del Grand Prix Ragazzi Allievi, in programma a Passo Monte Croce Comelico. C’era grande attesa, una prova guardata con attenzione anche dai vertici della Fisi. Buona la prima, si potrebbe dire. «Anzi, se posso, aggiungerei eccezionale – spiega Nicola De Martin, presidente dell’Us Valpadola, club organizzatore della manifestazione – abbiamo cercato di fare il massimo, allestendo un tracciato molto ampio dove era facile il distanziamento. Ma devo sottolineare il grande senso civico di tutti, atleti e allenatori che hanno rispettato al massimo il protocollo. E un grazie anche alle famiglie: al parterre d’arrivo c’erano quattro persone, solo di addetti ai lavori. Alla fine nessuna premiazione, la Fisi Veneto ha deciso di dare un riconoscimento ai vincitori solo a fine stagione».

Gara ‘attenzionata’ dalla Fisi si diceva: presente il consigliere nazionale Stefano Longo: «Qui a Padola – si legge sul sito di Fisi Veneto – la mattinata di gare si è svolta in massima sicurezza, grazie agli ampi spazi che la località offre e ai rigidi protocolli che l’organizzazione della gara e gli sci club partecipanti hanno adottato e al comportamento di grande responsabilità di ogni giovane atleta. Si è trattato di un bell’inizio in una stagione assolutamente non facile nella quale anche lo sport giovanile deve fare i conti con una situazione legata alla persistente emergenza sanitaria».
Voglia di ripartire come sottolinea il presidente del comitato Veneto Fisi, Roberto Bortoluzzi. «Finalmente anche l’attività regionale ha potuto prendere avvio – spiega il numero uno dello sci veneto che ha voluto dedicare la giornata di ripartenza dell’attività alla memoria di Andrea Puicher Soravia – Nel fine settimana il Trofeo Net Insurance proporrà le gare delle altre circoscrizioni a Cortina, Arabba, Nevegal e Asiago: è importante essere riusciti a ripartire e l’auspicio è che si possa continuare a gareggiare fino a fine stagione. La federazione, i comitati, i club e le famiglia stanno facendo grandissimi sforzi. Insieme a loro, anche le aziende che, come Net Insurance, sono al nostro fianco per dare continuità a un movimento, quello degli sport invernali, che da sempre regala immense soddisfazioni allo sport italiano».

A livello di risultati i primi sigilli stagionali sono di Lucia Vecellio Oliva ed Edoardo Baldo, entrambi del Cortina che hanno vinto la gara Allievi, e di Lucia Sartorelli dello Ski team Sorapiss e di Clemente Lorenzo Gandini, ancora del Cortina, primi tra i Ragazzi. Nella graduatoria per società a segno il Cortina davanti a Druscié Cortina e 18.

LA CLASSIFICA ALLIEVI
LA CLASSIFICA RAGAZZI