Il team 'Tina Maze to amaze' al lavoro in Nuova Zelanda

Presentazione ufficiale a ferragosto prima di partire per gli allenamenti

Qualche giorno prima della partenza per la Nuova Zelanda, a ferragosto, si è tenuta a Crna Na Koroskem, paese natale di Tina Maze, la conferenza stampa di presentazio del team ‘Tina Maze to amaze’ per la stagione di Coppa del Mondo 2010/2011. Il team, sempre più a connotazione italiana, è composto da Andrea Massi, che oltre che compagno nella vita di Tina è anche il suo manager nonché preparatore atletico, dalla new-entry, come avevamo anticipato tempo fa, rappresentata dal bergamasco Livio Magoni, che si occuperà della parte tecnica e dallo skiman Dujan Kaps per la ditta Stoeckli, che in passato si è occupato degli sci di Kosir, Ertl e Alcott.
L’obiettivo dchiarato dai Tina, dopo i due argenti di Vancouver, sono le medaglie iridate di Garmisch e la conquista di una coppetta di specialità in Coppa del Mondo, magari proprio in slalom gigante, la sua disciplina ‘storica’. La presentazione si è svolta davanti ad un folto pubblico e naturalmente con tutte le tv e i giornalisti sloveni. Tina si è dichiarata molto contente del team che Massi gli ha costruito attorno e che gli allenamenti fatti finora in ghiacciaio e nello ski-dome di Wittemburg sono stati di ottima qualità. È proprio su questo fattore che Tina conta di lavorare: allenamenti di qualità piuttosto che quantità, per questo il team ha scelto di allenarsi molto con gruppi di lavoro maschili.
Il 17 agosto il team è partito per la Nuova Zelanda e tornerà il 21 settembre, quando in pratica inizierà la stagione di Coppa del Mondo a Soelden. Dopo la presentazione si è svolto un concerto dove si sono esibiti anche Tina alla voce e Livio Magoni alla batteria.
 

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...