Il ritorno di Paris: secondo a Cortina dietro solo l’imprendibile Odermatt

Marco Odermatt continua a essere su un altro pianeta, ma il secondo superG di Cortina d’Ampezzo vale anche il grande ritorno di Dominik Paris, secondo a 76/100 dallo svizzero, ancora una volta perfetto in ogni settore della pista. Il breve stop, per il problema al ginocchio, è definitivamente un ricordo per Odermatt che piazza una doppietta sull’Olympia delle Tofane. Era senza dubbio uno degli avversari più temibili per Dominik Paris, che è partito con l’1 e che si è seduto comodo sulla sedia del leader. Una bella gara per l’azzurro, un podio che scaccia i fantasmi e le difficoltà dell’ultimo periodo. E che arriva nel momento più importante della stagione, a una settimana dall’apertura dei Campionati Mondiali di Courchevel-Méribel.

Marco Odermatt ©Agence Zoom

Finalmente Domme, finalmente il sorriso dopo tanti volti cupi di questa stagione. Aleksander Aamodt Kilde questa volta sbaglia e finisce fuori come molti altri atleti. Ancora una volta l’Olympia delle Tofane risulta essere non così banale. Un po’ perché è nuova per tutti, un po’ perché alcuni passaggi vanno affrontati con attenzione. Senza Kilde al traguardo, un altro gradino del podio si è liberato. E ad approfittarne è stato l’austriaco Daniel Hemetsberger, al terzo podio in carriera e capace di chiudere a 1″03 dalla vetta.

Ma l’Italia oggi sorride con altri due atleti: Guglielmo Bosca fa una grandissima prestazione e chiude nono a 1″35 dall’elvetico, piazzando la seconda top 10 in carriera. Subito dietro, decimo, Christof Innerhofer, a 1″45. È finita subito invece la gara di Mattia Casse; dopo il terzo posto di ieri, il poliziotto era partito di nuovo forte, ma al Duca d’Aosta è finito a terra e nelle reti: nulla di preoccupante per lui. Fuori, anche lui nelle reti, Matteo Franzoso. Diciottesima posizione per Florian Schieder e ventesima per Matteo Marsaglia.

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...