Tre, massimo quattro curve poco prima della partenza in entrambe le manche. Lo aveva fatto a Madonna di Campiglio Henrik Kristoffersen, lo ha ripetuto a Wengen. Lo abbiamo visto simulare una partenza, concentrarsi, memorizzare il tracciato e sparare tre pieghe a tutta. Proprio a fianco della zona della partenza, fuori dal recinto che delimita la start area della Maenlichen. Poi eccolo fermarsi di colpo e raggiungere la zona del cancellato per iniziare i tradizionali preparativi in vista della manche. Tre curve in mezzo agli spettatori curiosi e telefonino muniti per fotografare e filmare il campione norvegese in azione sotto lo sguardo vigile dello skiman Rossignol Marco Zambelli. Ma eccolo nel video il fuoriclasse scandinavo direttamente dal Lauberhornrennen.