Non fa conti: vince gigante e Coppa del Mondo. Secondo Simoncelli

Con un Carlo Janka così c’è ben poco da fare. Non ha fatto conti, ha giocato d’attacco sino alla fine: vittoria in gigante, ma soprattutto la Coppa del Mondo messa in bacheca. Lo svizzero sale a 1197 punti, Raich, ottavo, è solo a quota 1091: 106 punti di margine quando resta solo lo slalom. Janka festeggia, ma ha dovuto fare i conti con un grande Simoncelli: ‘Simo’ ha rischiato sul muro, all’ultimo intermedio era con lo stesso tempo dello svizzero che, nel piano finale, ha conquistato i 31 centesimi che valgono il gradino più alto del podio. Al terzo posto l’austriaco Schoerghofer con lo stesso tempo di Ted Ligety: lo statunitense vince la coppa di specialità davanti a Janka e Raich, quarto Simoncelli, quinto Blardone (oggi a secco con il 19° posto; miglior tempo nella seconda manche), sesto Hirscher squalificato nella prima manche per partenza anticipata. Gli altri azzurri: settimo posto per Alexander Ploner, undicesimo Michael Gufler, quattordicesimo Manfred Moelgg, sedicesimo Alberto Schieppati.