Il bliancio della due-giorni di Adelboden

Abbiamo chiesto a Claudio Ravetto di commentare le prove degli azzurri

"Quello che fa impressione sono i distacchi minimi. Questa credo che sia un’importante chiave di lettura del fine settimana di Adelboden". Claudio Ravetto stacca gli occhi dal podio dello slalom e fissa il tabellone. "Il livello cresce ogni stagione e per fare podio bisogna sempre andare al massimo. Ogni sbavatura si paga". Il dt di Strona fa il punto della situazione sulle gare in terra bernese: "In gigante il solito Blardone. Max è una certezza, bravo. Gli altri un pò indietro, anche se Simoncelli è ventunesimo ma se avesse fatto fermare cinquanta centesimo prima il cronometro sarebbe sesto. Complimenti a Ploner, che zitto zitto sta tornando competitivo. Lo slalom? Razzoli è uscito ma stava andando molto bene e per quanto riguarda Moelgg sostengo che oggi sia tornanto quello
della scorsa stagione. Ora Manni vale il podio, adesso è recuperato appieno
".

Altre news

La Val Gardena cala il tris e recupera la discesa di Beaver Creek

La prossima settimana la Coppa del Mondo maschile farà tappa in Val Gardena, località che quest'anno cala il tris perché la Fis ha deciso di assegnare al comitato Saslong Classic il recupero della discesa cancellata qualche giorno fa a...

Arriva Race ski magazine 169 di dicembre

È arrivata la neve, le località aprono e l’inverno entra nel vivo. Ormai ci sarà una gara dietro l’altra fino al termine della stagione, dalla Coppa del Mondo alla Coppa Europa, passando per moltissimi eventi giovanili e i Campionati...

Il Collegio di Garanzia del Coni legittima definitivamente Roda presidente Fisi

Il Collegio di Garanzia del Coni si è nuovamente espresso in materia di eleggibilità del presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Flavio Roda. In precedenza c’erano stati passaggi degli organi giudiziari Fisi e successivamente da parte proprio del Collegio...

Agazzi: «Goggia scia più sui piedi e così è maggiormente scorrevole»

Che esordio per Luca Agazzi. Pronti via una doppietta straordinaria con la sua Sofia Goggia E si, perchè da quest'anno il trio delle meraviglie (Goggia - Brignone - Bassino) può avvalersi di un tecnico di fiducia personale con la coordinazione...