Hirscher davanti nella prima manche. Moelgg sesto

Badia Live – Pinturault secondo e Ligety terzo. Seconda manche 12.30

Aspetti Ted Ligety, arriva, almeno per il momento, Marcel Hirscher. Dopo la prima frazione sulla leggendaria Gran Risa l’americano sembra ‘umano’ e stacca il terzo tempo a 41 centesimi dal fuoriclasse salisburghese. Ligety è sembrato meno sicuro e soprattutto ha commesso un paio di errori. Secondo tempo del francese Alexis Pinturault che si ferma a 22 centesimi dalla vetta. Poi i distacchi iniziano a farsi consistenti ma non mostruosi: arriva la Germania con Fritz Dopfer e Stefan Luitz distanziati rispettivamente di 83 e 94 centesimi.

SESTO MOELGG – Al sesto posto c’è Manfred Moelgg, autore davvero di una bella manche: il ladino della vicina Mareo fa un altro passo avanti verso la vetta dopo il positivo week-end francese e torna con i big staccato di 1.10 da Hirscher. Certo, manca ancora la seconda manche, in programma alle 12.30, ma Manni sembra tornato al livello dello scorso anno dopo i problemi fisici che lo hanno frenato in autunno. A seguire Thomas Fanara, Felix Neureuther, e noni ex-aequo Leif Kristian Haugen e Aksel Lund Svindal.

GLI ALTRI AZZURRI FUORI DAI 15 – E gli altri azzurri? Massimiliano Blardone diciassettesimo a 2.61, Davide Simoncelli diciannovesimo a 2.71, Luca De Aliprandini ventunesimo, Roberto Nani ventitreesimo e Florian Eisath ventiseiesimo. Out Giovanni Borsotti. Mattia Casse oltre la cinquantesima piazza.

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...