Hector al comando del gigante di Kranjska Gora. Bassino terza e in lotta per il successo

Sara Hector è sempre più regolare e continua il suo eccezionale momento di forma. A Kranjska Gora, nella prima manche del gigante femminile, è davanti a tutte. Il vantaggio è risicato perché sono solo 8 i centesimi che la separano dalla francese Tessa Worley, vincitrice dell’ultimo gigante disputato, a fine 2021 a Lienz. Buone notizie per la squadra azzurra: Marta Bassino – che qui lo scorso inverno impressionò tutti con una strepitosa doppietta – è terza e in piena lotta per il podio. La cuneese dell’Esercito è staccata di soli 23/100, pur sbagliando un passaggio nella parte alta della pista slovena, che recupera la tappa saltata a Maribor. Con il pettorale 18 si inserisce quarta posizione provvisoria l’austriaca Katharina Truppe, brava a chiudere con 76/100 di ritardo. È quattro centesimi davanti alla slovena Meta Hrovat, con quinto tempo per l’elvetica Michelle Gisin, ultima atleta a stare dentro il secondo di ritardo.

Marta Bassino ©Agence Zoom

Inseguono, e non a poco, le due stelle Mikaela Shiffrin e Petra Vlhova. Sono separate di soli tre centesimi, ma sono a ridosso della quindicesima posizione a 1″48 e 1″51 dalla vetta. Non proprio pochissimo. Lara Gut-Behrami, rimasta fuori a lungo per la positività al Covid-19, rientra ed è fuori dalla top 15, a oltre un secondo e mezzo. Prestazione più che soddisfacente per la valtellinese Elena Curtoni, che chiude a 1″55. Sbaglia Sofia Goggia che accusa 2″46 dalla svedese Hector.

 

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...