Lara Gut ©Andrea Chiericato

A Sankt Moritz le previsioni meteo non sbagliano. Era annunciato maltempo e questa mattina ci siamo svegliati con qualche fiocco di neve. In pista c’è un po’ di nebbia, ma al momento è tutto confermato. Intanto noi siamo arrivati al media center e l’aria che si respira è già diversa rispetto alle prime due gare iridate, i superG maschile e femminile. E non è neppure quella che si respirerà domani con la grande discesa libera maschile, dove speriamo di vedere nelle migliori condizioni i nostri azzurri. Semplicemente si respira quell’aria da combinata alpina, da gara quasi transitoria. Che crea interesse, che assegna medaglie, ma che ha quell’importanza relativa rispetto alle altre gare. Si preannuncia una combi femminile ‘veloce’, che con grande probabilità farà sorridere le discesiste, dato che lo slalom sarà molto semplice e sarà tracciato dal tecnico delle americane, fatto cioè per avvantaggiare Lindsey Vonn. Ora è tempo di entrare in clima gara, oggi è la terza del mondiale, oggi sono di nuovo in palio un oro, un argento e un bronzo. E noi siamo pronti a raccontarvi questa gara, confermata in questo momento dalla FIS con partenza abbassata al superG.