Ghilardi-Morzenti, dialogo in vista delle elezioni

Ghilardi: «Ora serve unità. Il Commissariamento? Preferivo la Di Centa»

E’ proprio campagna elettorale. Vi ricordate la violenta contrapposizione dell’aprile 2011 al Lingotto di Torino fra i candidati alla presidenza Fisi Giovanni Morzenti e Carmelo Ghilardi? Acqua passata. Infatti in questi giorni Ghilardi e Morzenti si sono trovati. I rapporti fra i due si stanno ‘ricucendo’ e sembra che possa aprire una nuova prospettiva clamorosa in vista delle elezioni federali che dovrebbero svolgersi a marzo. Dicevamo già che l’area ‘morzentiana’ si stava ricompattando dopo il commissariamento, che si stava ritrovando e riorganizzando. Adesso si aggiunge anche un confronto sempre più serrato con Ghilardi. Mosse elettorali? Fronte comune? Non è certo, ma è probabile. «Sono finiti i tempi dei litigi, adesso, visti i prioblemi della Federazione, credo che sia giunto il momento di provare a fare fronte comune, trovare unità insomma, ma questo deve essere fatto sui programmi e sulla squadra, non così a caso», ha detto Ghilardi. L’ex sfidante di Morzenti si sofferma anche sulla situazione attuale in Fisi: «A dire il vero avrei preferito come commissario straordinario una come Manuela Di Centa, una di noi insomma».

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE