Veronika Zuzulova in azione a Flachau. Guida lei a metà gara @ZOOM agence

A Flachau, sulla pista intitolata al grande Hermann Maier, la principale favorita, Veronika Velez Zuzulova, guida la prima manche con un vantaggio netto su tutta la concorrenza nel sesto slalom stagionale (primo in notturna), 18esima gara in assoluto di Coppa 2015.2016. Perfetta sui dossi, velocissima come sempre sui piani, la slovacca è ripartita dalla seconda manche di Santa Caterina, che le era valsa il terzo posto in rimonta, per continuare sulla stessa falsariga. Oggi ha in pugno il terzo successo in Coppa del Mondo, secondo in slalom (c’è anche un City Event). Italia discreta, si può puntare a un ingresso nelle dieci nella seconda manche.

GARA – La pioggia caduta in giornata ha costretto gli organizzatori a lavorare nuovamente una pista che era già stata ben preparata. La neve accoglie le atlete in gara, il pubblico è al solito numerosissimo e caldo. L’Austria non mente mai da questo punto di vista. Il disegno della prima manche non è ahinoi troppo fantsioso, sui dossi ‘famosi’ di Flachau si può fare qualcosa di più a livello di curva. La speranza è che accada nella seconda manche, ma sarà tracciata dal marito di Zuzulova, nonché allenatore delle francesi… Dietro Veronika un’ottima Holdener, che si conferma ad alti livelli ed è a 0”54, unica un po’ vicina. Le altre tutte lontane: terza Strachova a 0”84, quarta Nina Loeseth a 1”08, quinta una ritrovata (per ora) Swenn-Larsson a 1”23, sesta una irriconoscibile Hansdotter a 1”32. Settima Gisin, ottava Kirchgasser, nona Noens, decima Gagnon, undicesima Vhlova giusto davanti alla prima delle azzurre, Irene Curtoni, che ha pagato un po’ troppo in fondo dopo una buona manche. Quattrodicesima Costazza, scesa giustamente per arrivare dopo troppe uscite: ha bisogno di tagliare il traguardo per ritrovare un po’ di fiducia. Prima qualificazione a una seconda manche di Coppa per la campionessa mondiale jr. in carica, Paula Moltzan, americana. Ce la fa anche l’altra ‘yankee’ Lila Lapanja, compagna di allenamenti storica di Moltzan e Shiffrin. Ventotessima Manuela Moelgg, che avrà una grande chance nella seconda manche  visto l’ottimo numero di partenza: la pista tende a rovinarsi parecchio.

AZZURRE – Tre italiane qualificate alla seconda manche non è un brutto risultato vista la situazione attuale, non ce l’ha fatta la rientrante Nicole Agnelli. Fuori Roberta Midali nelle ultime porte, ma era in ritardo. Seconda manche ore 20.45, diretta su RaiSport1 ed Eurosport1.