©Agence Zoom

La prima medaglia azzurra a Cortina. D’oro. La firma Marta Bassino nel primo parallelo mondiale. Una gara, quella della cuneese sempre in rimonta: nei quarti, nel derby con Federica Brignone, in semifinale con Tessa Worley (chiudendo con lo stesso tempo, ma passando per il miglior tempo nella seconda discesa). In finale parte sempre prima sulla pista blu (quella meno ‘performante’) e chiude con il massimo ritardo, fissato in 50 centesimi, da Katharina Liensberger. Piste invertite: sulla rossa le era già riuscito il recupero con Federica Brignone, con l’austriaca è un testa a testa: finiscono alla pari e di nuovo conta il tempo della seconda run. Oro a Bassino, che poi invece diventa per due, perché Fis decide di assegnare l’oro anche a Liensberger.

Bronzo per Tessa Worley che nella small final supera la statunitense Moltzan.
Nella gara maschile oro alla Francia con Mathieu Faivre, argento alla Croazia con Filip Zubcic, bronzo alla Svizzera con Loic Meillard.