Fill 'risorge' a Kitzbuehel

Quinto, con Innerhofer sesto, Heel settimo: azzurri 'in palla' sulla Streif

Proprio ieri Peter Fill ci svelava dubbi, preoccupazioni, agitazioni. Tuttavia ci aveva anche detto che contava parecchio sulla libera odierna. "Partirò cattivo, lasciando i miei dubbi alle spalle", ci diceva. Così è stato. D’altronde ‘Pietro’ è un fuoriclasse, un ‘pezzo da novanta’, polivalente ‘dentro’. E anche un duro, e oggi sulla Streif lo ha dimostrato. "Mi sono alzato con una grande voglia di dimostrare il mio valore, alla fine è venuta fuori una prestazione molto positiva. Avevo bisogno di un risultato così, se non sbagliavo la prima gobba all’ingresso della traversa proprio dopo il salto Red-Bull potevo anche finire sul podio. Era un punto critico, dove è poi caduto Siegmar Klotz. Ora posso guardare con fiducia al futuro. Una dedica particolare? Al mio skiman Sepp Kuppelweiser, perchè abbiamo avuto qualche problema con i materiali, ma ho visto che dopo le rifiniture della vigilia è andato tutto via liscio. Poi certo, il prossimo podio, magari quello iridato, sarà tutto per mio papà..", afferma un Peter riflessivo più del solito. Una grande prova di squadra degli azzurri, anche se è mancato il podio. "Werner Heel continua a crescere, a Garmisch potrà competere per le medaglie. Sono molto contento per Peter Fill, un quinto posto che da morale. E poi c’è Christof Innerhofer, continua a non essere così incisivo in gara. Peccato, a mio giudizio è L”Inner’ più forte di sempre", afferma il dt Claudio Ravetto. Concludono la positiva prestazioni azzurra Dominik Paris venticinquesimo e Matteo Marsaglia trentesimo.

Altre news

Master istruttori: in 103 a darsi battaglia nel gigante di selezione a Livigno

LIVIGNO - Il gigante prima prova per accedere al Master struttori nazionali di sci alpino non è solo una selezione, non è esclusivamente il primo ostacolo per accedere al Master 2024. E' qualcosa di più, molto di più. E'...

È uscito Race ski magazine 176, incentrato sui grandi eventi giovanili di fine stagione

La stagione agonistica 2023/2024 è in archivio, ormai tutti i circuiti si sono chiusi, anche se qualche atleta, soprattutto di alto livello, è ancora in pista per sfruttare le condizioni, testare materiale e affinare il gesto tecnico. Com’è andata...

Kitzbühel e Sestiere, EA7 Winter Tour a tutta

Il viaggio continuo, che entusiasmo EA7 Winter Tour: dappertutto, ovunque. Da appiausi per gestione, organizzazione, offerta. E sulle Alpi non poteva mancare la tappa mitica in Austria  a Kitzbuehel. Posizionati in area Sonnenrast, l’igloo EA7 ed il gatto delle...

Zermatt chiude alle Nazionali, ma a rimetterci veramente solo gli svizzeri

Ci avete tolto la Coppa del Mondo, bene non daremo la possibilità di allenarvi in ghiacciaio. Questa in estrema sintesi la decisione del direttivo della Zermatt Bergbahnen. Nella prossima estate solo le squadre di sci d’élite, insomma le Nazionali,...