Alberto Ghidoni e Dominik Paris

Fenomenale Dominik Paris. Un’altra doppietta per Domme, dopo lo splendido weekend di Bormio ecco un’altro splendido fine settimana in Norvegia, ma con un peso specifico maggiore; perché arriva il balzo in avanti nella classifica di superG di Coppa del Mondo.

Adesso è al comando con 44 punti di vantaggio su Kriechmayr, vantaggio notevole con una gara sola al termine della stagione, la finale di Soldeu. Ma l’aspetto che più impressiona di Domme è la consapevolezza mentale che ha raggiunto quest’anno: sbaglia veramente molto poco e quando conta tira fuori la prestazione perfetta. È diventato ancora più fenomenale nei tratti scorrevoli, ma soprattutto è diventato uno dei migliori velocisti anche nel tecnico.

Non a caso è stato il migliore per distacco nel punto più tecnico e cruciale della Olimpiabakken di Kvitfjell, vale a dire la curva intitolata a Tommy Moe: nessuno come lui insomma, neanche vicino al suo modo di interpretare quel segmento così difficile. Inoltre, non ha nessun tipo di problema quando cambiano le condizioni di neve e meteo, niente lo turba. È diventata una macchina perfetta, è diventato il discesista italiano più forte di tutti i tempi, è pronto per portarsi a casa la Coppa del Mondo di discesa, magari già il prossimo anno. Per quest’anno c’è quella di superG che è vicina… Forza Domme! 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.