Federica Brignone, è un grande trionfo a Lienz

Festa azzurra a Lienz, anzi trionfo di Federica Brignone. La seconda manche, come la prima: una lotta sul filo dei centesimi, una lotta di lamine e nervi, con una pista tutta in ombra, con un tracciato che gira molto di più. Federica parte forte, gli sci sbattono nella parte centrale, ma il suo finale è da favola. Si trova a suo agio nella parte più ripida dalla Schlossberg e chiude con 19 centesimi sulla Rebensburg e 20 sulla Shiffrin: la tedesca, leader della prima manche si ferma al secondo posto a 4 centesimi, la statunitense è terza a 8. Ai piedi del podio la francese Worley a 26, quinta l’austriaca Brunner a 33. «Posso fare meglio nella seconda» ha detto dopo la prima, meglio di così. Una sciata perfetta, sempre sopra lo sci, sempre tirando le curve alla grande. Courchevel, quello che è successo in autunno, ormai è un ricordo: in Austria suona l’inno di Mameli per Fede.

LE PRIME PAROLE DI FEDERICA – «Non me l’aspettavo: nella prima non ho avuto bellissime sensazioni, non sono riuscita a fare velocità come volevo. Nella seconda sapevo che non si vedeva nulla, che gli sci avrebbero sbattuto: alla fine mi son detta buttati giù e basta. Una vittoria bellissima perché inattesa: anche per quello mi sono un po’ commossa. Un successo dopo tanti sacrifici: la lista dei ringraziamenti è lunghissima, dal dottori ai fisioterapisti, ai coach che mi hanno sempre spronato e aspettato».

LE AZZURRE – Pasticcia Sofia Goggia, che non trova mai il giusto ritmo e finisce solo sedicesima. Sbaglia invece Marta Bassino che si ferma a metà. Resta nelle quindici sono Manuela Moelgg, venticinquesina Irene Curtoni.

GUARDA LA CLASSIFICA

Altre news

Ancora neve a San Pellegrino: salta anche il secondo superG

Ancora neve a Passo San Pellegrino. Questa mattina la Val di Fassa si è svegliata con una nuova fitta nevicata in corso e visibilità molto bassa. Condizioni decisamente peggiori rispetto a ieri, quando il cielo era a tratti sereno,...

Svelata To Tag, la mascotte dei Giochi Mondiali Universitari di Torino 2025

To Tag è pronto a conquistare il cuore di tutto il mondo. A Torino è stata presentata la mascotte dei XXXII Giochi Mondiali Universitari invernali di Torino 2025, nata dalla volontà di creare una connessione universale che vada al...

Inarrestabile Odermatt: 1001 punti di vantaggio a 10 gare dalla fine!

Henrik Kristoffersen ci ha provato, ha provato a mettere pressione a Marco Odermatt nella seconda manche del gigante di Palisades Tahoe, ma lo svizzero ha fatto il Marco Odermatt nel finale di gara, rifilando tre decimi nell'ultimo settore, per...

Odermatt appena davanti a Kristoffersen, poi ampi distacchi a Palisades Tahoe

Nuova trasferta oltreoceano per il settore maschile, che poco fa è sceso in pista per la prima manche del gigante di Palisades Tahoe. Negli Stati Uniti, altra strepitosa manche per l'elvetico Marco Odermatt, che chiude in 1'06"48 e di...