‘E’ solo una gara, ma la vergogna restera’ per sempre’

Kostelic pesantissimo sulle inforcate, ma da oggi è leader di Coppa

Che cosa ne pensa delle presunte inforcate di Neureuther e Hisrcher a Zagabria? La domanda del commentatore della televisione austriaca a Ivica Kostelic nel parterre dello slalom di Kitzbuehel è diretta. La risposta: «Questo lo dico in inglese, è solo una gara, ma la vergogna resterà per sempre». Parole che sono come pietre e non necessitano di nessun commento. Ivica, però, le ha meglio spiegate in una conferenza stampa alla quale si è presentato con un viso terreo, visibilmente contrariato. «Quelle parole non sono mie, ma appartengono alla storia. Nel 1415 la Francia ha perso la battaglia di Azincourt contro l’Inghilterra e il re si apprestava a scappare per salvarsi. Il suo comandante gli disse che era stata persa una battaglia ma la vergogna sarebbe durata per sempre». Kostelic ha anche detto che l’episodio della presunta inforcata della prima manche di Hirscher lo ha motivato ancora di più. «Lo sport ha dei valori, l’immagine che abbiamo trasmesso è abbastanza sporca, quando vengono dimenticati i valori, io personalmente non li dimentico». Altri macigni. A una domanda sulle considerazioni di Guenther Hujara sulle presunte inforcate, dopo avere fatto un respiro, ha semplicemente detto «ok». Il croato, però, ha anche motivo do gioire. Oggi infatti, con la vittoria nella combinata, davanti a Feuz e Zurbriggen, è passato in testa alla classifica generale con 755 punti contro i 725 di Hirscher. «Siono contento del mio weekend, perché è stato annullato i superG e ho avuto un giorno in più per riprendermi dalla botta rimediata nelle prove, e per la combinata, oggi è stata dura, ma gli organizzatori hanno fatto tutto quello che potevano».

Altre news

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar da ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Telenovela finita. Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha...

La Svizzera ha scelto le condizioni di La Thuile per gli ultimi allenamenti

La Thuile si rivela anche sul finale di stagione una meta privilegiata per i top dello sci mondiale. In quest’ultima settimana di apertura, appena chiuso il Criterium Cuccioli con 600 giovani atleti da tutta Italia, ecco che il comprensorio...