E se la persona giusta fosse Parrinello?

Abbiamo incontrato il Colonnello: «Prima di tutto l'attività agonistica»

Nel parterre di Soelden c’era anche il vice commissario Vincenzo Parrinello, indicato da Franco Carraro nemmeno due mesi fa. Un tipo posato, composto, di poche parole, una proposizione tuttavia ricorre sempre nei suoi, pochi, interventi: «Primo gli atleti. Se si taglia, si guarda al settore amministrativo e alla burocrazia, mai all’attività». Il Colonnello della Finanza è proprio sulla  ‘linea Cararro’. A sguardi e battute sembra davvero che ci sia feeling con atleti e tecnici e, vista la ‘calma piatta’ di queste settimane in tema di candidature per le elezioni Fisi di marzo, ci chiediamo se non può essere lui il presidente per l’immediato futuro, il ‘traghettatore’ verso una nuova epoca di rapporti più distesi Fisi-Coni, il ‘Caronte’ che riporti serenità, unità, solidità alla Federazione Italiana Sport Invernali grazie al suo ruolo che dovrebbe essere di guida super partes. E cosa dice il Colonnello? «Darò sempre una mano al mondo della neve». Stringato, succinto. Come sempre. Ma cosa vuol dire? Un impegno diretto da numero uno? Un ruolo di seconda linea? Da leader della Fisi però condiviso e con il massimo consenso possibile? Intanto alla vigilia del gigante maschile ha presenziato alla cena, sobria ma fine, della Federazione. Una cena ‘nuova’ rispetto al passato. Meno incenso, meno clamori, niente inno di Mameli. Più ‘easy’ insomma. Giovedì intanto Audi organizza a Milano con Fisi e Ac Milan un evento per le nuove macchine. Parrinello ci tiene a sottolineare: «Anche nella nuova distribuzione delle automobili abbiamo dato assoluta priorità ad atleti e tecnici». Se il buongiorno si vede dal mattino…

Altre news

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar da ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Telenovela finita. Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha...

La Svizzera ha scelto le condizioni di La Thuile per gli ultimi allenamenti

La Thuile si rivela anche sul finale di stagione una meta privilegiata per i top dello sci mondiale. In quest’ultima settimana di apertura, appena chiuso il Criterium Cuccioli con 600 giovani atleti da tutta Italia, ecco che il comprensorio...