Thomas Dressen ©Agence Zoom

Thomas Dressen ha bruciato Beat Feuz nella discesa di Saalbach (l’ottava delle dieci previste dal calendario) centrando così la terza vittoria della stagione. Con una prova superlativa nella parte conclusiva del tracciato, il tedesco ha avuto la meglio per sette centesimi sul forte svizzero, il quale deve rimandare la festa per la vittoria della sua seconda coppa di specialità. Svizzera che ha fatto da padrona occupando anche dalla terza alla quinta posizione con Mauro Caviezel, Carlo Janka e Niels Hintermann. Il grande deluso di giornata è Aleksander Aamodt Kilde, solo decimo al traguardo: il norvegese riesce a portare a casa solo 26 punti fallendo così il sorpasso nella generale sul compagno di squadra Henrik Kristoffersen, ancora saldamente in vetta.

Matteo Marsaglia, 19°, è il primo azzurro in classifica: sceso in pista con il pettorale numero 29, il 24enne dell’Esercito disputa una prima parte di gara più che ottima, ma perde tantissimo nella terza frazione anche a causa di un tracciato difficile da interpretare. Lo segue Emanuele Buzzi, 20esimo a 1″33, mentre Mattia Casse non è riuscito ad andare oltre la 26esima piazza con un ritardo pari a 1″81. Nessun tempo invece per Davide Cazzaniga, finito fuori pista. La due giorni in terra austriaca proseguirà venerdì con un superG a partire dalle ore 11.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.