Irene Curtoni ©Agence Zoom

Il quarto slalom stagionale di Coppa del mondo femminile va in scena sabato 4 gennaio sulla collina Sljeme, alle porte di Zagabria. Un appuntamento molto sentito da queste parti, il cosiddetto “Snow Queen Trophy”, al via del quale (prima manche ore 13, seconda alle 16.15 con diretta tv su Raisport ed Eurosport) prenderanno parte sette azzurre. Si tratta di Irene Curtoni, Lara Della Mea, Marta Rossetti, Roberta Midali, Anita Gulli, Martina Peterlini e Vivien Insam. Le atlete non hanno potuto effettuare la consueta sciata in pista della vigilia: la gara è rimasta in bilico fino a pochi giorni fa.

Le temperature si sono abbassate in queste ore e hanno consentito agli organizzatori di barrare il tracciato. Curtoni è, fra le iscritte, quella con il maggior numero di presenze, ben dieci, la prima risalente al 2008. Il suo miglior piazzamento è un quattordicesimo posto arrivato sia nel 2012 che l’anno passato. «Stiamo entrando nella fase più calda della stagione – spiega la 35enne valtellinese -, con tre slalom consecutivi. Si parte da una pista che non mi ha mai regalato grandi soddisfazioni, ma che mi piace abbastanza. Mi concentrerò negli ultimi tre mesi di attività solamente fra i pali stretti, sono ancora convinta di potere togliermi delle soddisfazioni perchè non mi accontento di rimanere nelle quindici. Sto sciando a tratti molto bene, in altri invece di spingere verso il basso, spingo lateralmente e non creo velocità».