Secondo a sorpresa Ivica Kostelic

Gara difficile, neve difficile. L’umidità ci mette la sua, la pista diventa ogni passaggio più lenta, oltre a ‘segnare’ sempre di più. Dei primi cinque della prima manche si salva solo Daniel Albrecht che così sale sul gradino più alto del podio. "Incredibile, incredibile", ribadisce a tutti Ivica Kostelic, per la prima volta sul podio in gigante, terzo l’austriaco Reichelt; fuori dal podio Ligety e Cuche, terzo e primo dopo la prima manche. Gli azzurri: Max Blardone è ottavo, quando arriva sbatte il bastoncino sulla neve dalla rabbi, poi quando analizza la gara non è così ‘nero’: "In fondo sono così lontano". Bravo Peter Fill che trova una pista ‘buona’ e risale sino alle sedicesima posizione, diciottesimo Moelgg.