'Dada' Merighetti stringe i denti

L'azzurra bresciana lamenta ancora qualche problema alla spalla

Nella terza ed ultima prova in vista delle discese libere di Lake Louise di venerdì e sabato Daniela Merighetti ha conquistato la 33esima posizione.
Non sono state prove esaltanti quelle di questi giorni ma Daniela, dopo l’infortunio subito alla spalla a Bormio il 10 novembre prima di partire per gli States (si trattava di distorsione di primo grado acromion-claveare), è leggermente limitata nella spinta in partenza nell’uscita dal cancelletto, come era prevedibile.
L’atleta delle Fiamme Gialle appena arrivata a Lake Louise ha ritrovato il medico bresciano della nazionale Alessandro Corsini che l’ha immediatamente sottoposta a sedute di mesoterapia e taping, mentre il fisioterapista Nicola Sasso conferma di averle applicato un bendaggio funzionale alla spalla destra.
"La spalla mi da fastidio solamente nella spinta in partenza – conferma l’atleta bresciana – ma dopo in gara non sento più niente. L’infortunio alla spalla non mi ha demoralizzata, anzi, non sono tipa da perdermi d’animo. Per le gare spero di migliorare i piazzamenti delle prove. Non sono ovviamente al 100% ma ho margine per migliorarmi perchè sto bene. Nell’ultima prova ho sbagliato sia in cima che a metà per cui ho possibilità di fare meglio in gara"

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...