Da Soelden a Soldeu, tante occasioni per staccare un biglietto e assistere alla Coppa

La prima neve è arrivata, i ghiacciai stanno riaprendo, le squadre stanno ultimando le lunghe trasferte oltreoceano e si apprestano ormai – chi prima e chi dopo – a rientrare e a fare ritorno sulle nevi europee. Ormai si respira sempre più il clima di inizio stagione e il conto alla rovescia verso le prime di gare di Coppa del Mondo avanza in modo spedito. Meno di un mese ai giganti di Soelden e già da tempo diversi organizzatori delle gare hanno lanciato la campagna vendite dei biglietti. Ormai si torna nel pieno nella normalità e quindi che lo spettacolo abbia inizio. Ma quanto costa accedere a un parterre di una gara di Coppa del Mondo?

©Agence Zoom

Tra meno di un mese si inizia a Sölden: 22 ottobre gigante femminile, 23 ottobre quello maschile. Il prezzo non cambia: 23 euro e 50 centesimi a gara, comprensivo dello shuttle bus da Sölden al ghiacciaio e ovviamente ritorno (11,50 per i nati tra il 2007 e 2013), 40 per il pacchetto due giorni (e solo 18,50 il ridotto). Se volete poi vivere l’esperienza, guest o vip che sia, mettete in conto dagli 87 ai 298 euro al giorno. 

©Agence Zoom

Il Matterhorn Cervino Speed Opening è una novità per tutti: discese maschili il 29 e 30 ottobre, quelle femminili il 5 e 6 novembre. Il costo delle singole gare va dai 63 euro/franchi della public zone ai 93 della tribuna (47 e 32 dai 9 ai 15 anni, gratis per i più piccoli) e comprende anche il biglietto per gli impianti e il parcheggio a Cervinia. Per chi sale dall’Italia. Ci sono anche le tribune vip dal 590 a 990 euro che presto sono andate esaurite. A Testa Grigia anche una zona gratuita, che però sarà accessibile quasi solo per gli sciatori che saliranno da Zermatt, perché la funivia Cime Bianche-Plateau Rosa sarà riservata agli accreditati. 

©Agence Zoom

Per le tappe italiane di dicembre Sestriere, Val Gardena, Alta Badia, Madonna di Campiglio, Cortina d’Ampezzo e Bormio, abbiamo trovato già on line quelli delle gare sulla Saslong. Il superG del venerdì costa un po’ meno della discesa del giorno successivo: 18 euro la tribuna dei fans club, 30 quella centrale, 90 alle Gobbe del Cammello; 22, 40 e 130 euro i prezzi del sabato. Ovviamente anche con la formula due giorni. Anche qui pacchetti vip, dai 175 ai 290 euro.

©Agence Zoom

Se non siete mai andati a Kitzbühel, una volta andateci. 30 euro venerdì, 35 sabato (sempre discesa nei due giorni), 30 per lo slalom di domenica. E poi prendetevi due giorni in più e spostatevi a Schladming per la Night Race: il biglietto base è di 23,50 euro poi potete sbizzarrirvi con altre sei formule arrivando anche a 657 euro…

©Agence Zoom

Se volete andare sul classico allora Wengen: la tribuna d’arrivo dai 75 ai 120 franchi a secondo del giorno, ma se siete in vena di follie, per la vip del Canadian Corner stanziate dai 730 ai 930 franchi. Se volete essere un po’ alternativi, Killington. Bastano 5 dollari al giorno per la general admission… Però dovrete mettere in conto i costi del viaggio, come da tutte le altre parti del resto.

Un calendario gare ricchissimo, appuntamenti più o meno lontani, più e meno scomodi. Tanto spettacolo e adrenalina, non importa dove, ma una gara di Coppa del Mondo merita di essere vista, anche per respirare il clima e l’ambiente festoso che circonda il grande evento. Noi ci stiamo preparando e voi? Ancora una volta saranno moltissimi gli appuntamenti in Italia…

Altre news

Roberta Melesi lancia un bel segnale: «Ho tirato fuori quello che sto costruendo»

Dietro a Marta Bassino e Federica Brignone (ieri nona con alcune sequenze buone e altre da rivedere) c'è qualcosa che si muove. Ed è una bellissima notizia per il gigante azzurro e più in generale per tutto il movimento....

Divertimento e spensieratezza le parole d’ordine di Marta Bassino

Prima di Soelden, gli addetti ai lavori che hanno avuto modo di seguire le atlete in pista, parlavano di due atlete in grande forma: la svedese Sara Hector (ieri terza) e l'azzurra Marta Bassino. Ma poi quel gigante sul...

Kilde apre le danze della velocità con un successo a Lake Louise

La prima discesa della stagione è nel segno di Aleksander Aamodt Kilde. A Lake Louise il maltempo concede una tregua: visibilità spesso piatta, a volte con il sole, ma pista bella compatta. Il norvegese, con il pettorale 6, primo...

Killington: Bassino seconda dietro solo a Gut-Behrami. Nona Brignone, Melesi ottima 11a, primi punti per Colturi

È di Lara Gut-Behrami il primo gigante della stagione. L'elvetica ha vinto la prova di Killington - con partenza abbassata per il vento - con soli 7/100 sull'azzurra Marta Bassino che centra subito il podio, il ventiduesimo della sua...