Courchevel: Shiffrin al comando a metà gara, ma Petra Vlhova insegue a soli 4 centesimi

Salti mortali per gli organizzatori di Courchevel per mettere in piedi lo slalom di sabato mattina e soprattutto trattare la pista. La neve di venerdì si è trasformata in pioggia, arrivando anche a 2400 metri! Alle 10.30 non piove più, anzi spunta anche il sole (almeno per le prime), un grado in partenza e una umidità del 95%. 60 porte, regolari, disegnate da Fabrizio Martin.

LA GARA – Tanto per cambiare comanda Mikaela Shiffrin, ma questa volta il margine è di soli 4 centesimi su Petra Vlhova. E vicina è anche Bernadette Schild a 26. Wendy Holdener è quarta a 55, Frida Hansdotter (che pure è stata la migliore nella prima parte di gara) sesta a 74. Sotto il secondo anche Nina Haver-Loeseth a 96. 
Chiara Costazza chiude ottava, ma il margine sale già a 1.26. Ha trovato la pista con i primi segni, non ha commessi grossi errori, ma non è mai riuscita a cambiare ritmo. «Sono stata un po’ troppo trattenuta e mi sono un po’ addormentata sul piano finale», le sue parole all’arrivo. Irene Curtoni chiude a 2.47. «Non riesco a fare quello che vorrei, non riesco a fidarmi delle mie gambe». 
Con il 32 tocca a Federica Brignone. Il tempo comunque si può fare: dodicesima la norvegese Holtmann con il pettorale 30, subito dietro le connazionali Lysdahl (con il 26) e Skjoeld (con il 20). Ma la valdostana inforca quasi subito. Senza paura Lara Dalla Mea con il 43, ma è fuori dalla qualifica per trenta centesimi. 
Seconda manche alle 13.30.

La classifica della prima manche

 

Altre news

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...

Coppa Europa: azzurri in cerca del difficile a Peer. Il 26 partenza per l’Argentina

I pulmini della Fisi nel parcheggio di Peer andavano e venivano. Anche perché insieme alla C maschile, c’erano anche i ragazzi della B maschile. Lo skidome belga - che nel periodo estivo è aperto solo alle squadre e non...

L’ultima stagione in Coppa del Mondo di Lake Louise

Quelle di quest’anno saranno le ultime gare a Lake Louise. Dalla prossima stagione la località canadese non sarà più inserita nei calendari di Coppa del Mondo. La notizia arriva da oltreoceano ed è già stata ripresa anche da diversi...