Compagnoni: «Le gare possono essere spettacolari anche con meno velocità»

CORTINA D’AMPEZZO – Le “autostrade” (intese come piste sempre più facili) menzionate da Federica Brignone al termine della prima discesa (in relazione alle numerose cadute) in qualche modo mettono d’accordo anche Deborah Compagnoni, presente ancora una volta a Cortina d’Ampezzo per assistere alle gare sull’Olympia delle Tofane. «La preparazione delle piste oggi è sempre migliore, tutti i pendii sempre più lisci – dice – a me piacciono di più tratti tecnici e mossi». E lo stesso discorso vale per la velocità: oggi la difficoltà è quella e la grande campionessa della Valfurva non è del tutto convinta. «Oggi si va sempre più forte e si raggiungono in poco tempo velocità incredibili – aggiunge -. Le gare possono essere ugualmente spettacolari con un salto in più, un passaggio più tecnico e qualche chilometro orario in meno. Una volta non si dava priorità a questo aspetto, non siamo mica nel KL, meglio velocità oppure passaggi interessanti?». Una lucida analisi di Deborah Compagnoni, che apprezza l’Olympia delle Tofane, una pista naturale «molto interessante».

La sciatrice italiana più vincente di sempre – a livello assoluto – ha anche parlato della squadra azzurra, «forse ancora più forte di quella dei miei anni – dice -. Continuano a confermare grandi risultati, slalom a parte in cui facciamo fatica. Bisogna lavorare sui bambini, spiegare loro le curve strette e la rapidità. Prima è necessario focalizzarsi sulla tecnica, poi successivamente alla velocità».

Nell’occasione Deborah Compagnoni ha lanciato la sua collezione Altavia dedicata all’abbigliamento sci e outdoor e realizzata in collaborazione con OVS. «Sono molto onorata e orgogliosa di aver collaborato con il team per la collezione Altavia, portando tutta la mia esperienza sia a livello tecnico – dopo tanti anni di gare e agonismo – sia a livello stilistico per chi, come me, pratica con piacere lo sci alpino e lo sci alpinismo, disciplina che diventerà olimpica nelle prossime Olimpiadi Milano Cortina 2026». Altavia, un nome che richiama la montagna, una collezione anche per bambini. Capi di qualità a portata di tutti.

Oggi intanto è in programma il superG femminile, ultima gara sull’Olympia delle Tofane. Altra giornata splendida a Cortina d’Ampezzo, con qualche grado in meno rispetto ai giorni precedenti. Partenza alle 10.30 con Ester Ledecka a inaugurare la prova, seguita ancora una volta da Laura Pirovano, per tre giorni con il numero 2. Poi con il 7 Sofia Goggia, 8 Federica Brignone, 9 Marta Bassino, 17 Roberta Melesi, 37 Nicol Delago, 44 Teresa Runggaldier, 47 Nadia Delago e 50 Vicky Bernardi, vincitrice in Coppa Europa nei giorni scorsi.

Altre news

Coppa Europa, Asja Zenere vince il superG in Val Sarentino

Stoccata vincente di Asja Zenere nel superG di Coppa Europa in Val Sarentino: prestazione in rimonta dell’azzurra che con il best crono negli ultimi due settori sale sul gradino più alto del podio, precedendo di 35 centesimi l’austriaca Magdalena...

Coppa Europa: a Wahlqvist il secondo gigante; 11° Talacci e 12° Franzoni

Undicesimo posto per Simon Talacci e dodicesimo per Giovanni Franzoni nel secondo gigante di Coppa Europa di Pass Thurn. La vittoria è andata al norvegese Jesper Wahlqvist che ha concluso in 1’51″72 e preceduto di 5/100 il tedesco Jonas...

La Coppa Europa femminile arriva a Sarentino, finora fortino dell’Austria

La Coppa Europa questa settimana farà ritorno in Val Sarentino. Giovedì 29 febbraio e venerdì 1° marzo sulla pista Schöneben si svolgeranno due superG femminili. Dalla prima Coppa Europa in Val Sarentino, risalente alla stagione 2004/05, si sono tenuti...

Coppa Europa: Talacci è nono nel gigante di Pass Thurn vinto da Zwischenbrugger

Pass Thurn, località austriaca, è sede di recupero di due giganti maschili di Coppa Europa, in origine previsti in Slovenia, a Maribor. Nella gara odierna nona posizione per Simon Talacci. Il livignasco ha saputo risalire di una posizione nella...